Creval: titolo crolla dopo l’annuncio di un aumento di capitale shock

8 novembre 2017, di Daniele Chicca

Appesantita dai cali del settore bancario la Borsa di Milano ha virato in rosso dopo un’ora di scambi. Tra questi si segnalano i ribassi delle big Intesa Sanpaolo e Unicredit, ma anche e soprattutto la caduta libera della più piccola Creval (-33% teorico). Venduti a piene mani a Piazza Affari sono anche i titoli di gruppi regionali o popolari come Banco Bpm (-6,5%), che è stata pure sospesa in asta di volatilità, Pop Emilia (-4,7%) e Ubi Banca (-3,7%).

Il titolo del Credito Valtellinese (Creval) in questo momento non riesce a fare prezzo dopo la sospensione dalle contrattazioni per eccesso di ribasso. A innescare la vendite è stato l’annuncio della banca del varo di un aumento di capitale da 700 milioni di euro. Si tratta di una misura shock per un istituto la cui capitalizzazione pari a 280 milioni di euro. La misura di emergenza è sintomatica delle difficoltà che incontrano le banche più piccole italiane a competere con le altre in un contesto di tassi bassi che compromette la redditività.

Hai dimenticato la password?