Cottarelli: debito a rischio con saldo primario contenuto

6 novembre 2017, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – E’ a rischio il calo del debito pubblico con un saldo primario contenuto. A dirlo l’ex commissario alla spending review  Carlo Cottarelli in occasione della presentazione del nuovo ‘Osservatorio sui conti pubblici italiani’.

“Del 2012 in occasione delle stime semestrali il governo di turno ha sempre rivisto al ribasso l’obiettivo del saldo primario. Se tutto va bene nel 2018 il saldo primario sarà del 2% contro il 5% che il governo prevedeva nel 2014″.

Il saldo primario – dato dalla differenza tra entrate e spese pubbliche al netto della spesa per interessi – è il tallone d’Achille italiano a causa dell’elevato debito pubblico. Un saldo primario del 4% in condizioni di crescita economica normali serve per avere un calo annuo di tre punti percentuali del rapporto debito/Pil.

 

Hai dimenticato la password?