Brexit, sterlina in difficoltà nel giorno della riapertura dei colloqui tra Londra e Ue

17 luglio 2017, di Daniele Chicca

Mentre a Bruxelles David Davis, il segretario britannico incaricato di gestire gli accordi post divorzio del Regno Unito con l’Unione Europea, e le autorità europee hanno ripreso i colloqui sulla Brexit la sterlina scivola sul Forex. La valuta britannica scende dai massimi di 10 mesi toccati la settimana scorsa, con i trader della City che preferiscono non prendere rischi senza prima avere qualche certezza sul futuro dei rapporti tra Londra e l’Ue.

Gli analisti sottolineano come le discussioni riprendano oggi in un clima avverso, per lo meno da quello che si può evincere dalle parole pronunciate da Boris Johnson prima del weekend e dalla spinta della Francia verso una Hard Brexit. Il Segretario degli Esteri ha dichiarato che l’Ue può scordarsi che il Regno Unito paghi un conto salato per la Brexit. Non è chiaro, commenta Joshua Mahony di IG, “se ci sia veramente la necessità di stringere un accordo transitorio, con i colloqui che difficilmente porteranno a una conclusione soddisfacente prima della fine dei due anni di negoziati”.

Hai dimenticato la password?