Borsa di Londra ai minimi di due anni, pesa arresto figlia fondatore Huawei

6 dicembre 2018, di Daniele Chicca

L’indice FTSE 100 ha perso più di 80 punti all’avvio degli scambi, per un calo dell’1,2%: la Borsa di Londra è scesa così su livelli che non testava da due anni. L’indice delle blue chip inglese scambia infatti in area 6.840 punti, il valore minimo dal 2016.

L’arresto in Canada della dirigente di spicco di Huawei Meng Whanzou, ordinato dagli Usa, ha innervosito i trader, perché ora mercati temono un riaccendersi delle tensioni tra Cina e Stati Uniti. La global chief financial officer del gruppo di apparecchiature per smartphone e figlia del suo fondatore è stata fermata sabato scorso e ora rischia l’estradizione in America.

L’indagine riguarda una presunta violazione delle sanzioni contro l’Iran e rischia di intensificare la guerra commerciale e valutaria in corso tra le due prime potenze al mondo, proprio in un momento in cui i due leader Trump e Xi si erano riavvicinati.

Hai dimenticato la password?