Bce, falco Nowotny: in estate bisognerà già discutere piano di rientro dal QE

27 marzo 2018, di Daniele Chicca

I falchi del board della Bce iniziano a far sentire la propria voce, facendo capire che già a partire da quest’estate la banca dell’area euro dovrà iniziare ad affrontare l’argomento dell’avvio di un processo di tapering, nella forma di un’eventuale riduzione del QE. L’austriaco Ewald Nowotny ha dichiarato che l’attuale programma di acquisto di bond andrà avanti fino alla fine di settembre 2018, ma che prima di arrivare a quel punto “bisognerà ridurre il piano”.

Per il banchiere centrale “dovremo decidere quest’estate cosa succederà dopo. E io penso che, se avremo una situazione come quella che ci aspettiamo ora avremo la possibilità di ridurre il programma in maniera significativa e dirigerci verso la fine del programma“: avrebbe dichiarato Nowotny stando a quanto riportato da Reuters, la Banca centrale europea potrebbe decidere di ridurre gli acquisti di bond condotti nell’ambito del programma di quantitative easing già nel corso dell’estate, se le cose andranno come previsto. Gli investitori nel mercato obbligazionario dovrebbero prepararsi a una nuova fase.

Hai dimenticato la password?