NEW YORK, GRAN RECUPERO DEI PREZZI SUL FINALE

27 ottobre 1999, di Redazione Wall Street Italia

Il Nasdaq ha recuperato nettamente in chiusura rispetto ai minimi, e Dow Jones e Standard & Poor’s hanno impostato un forte rimbalzo, di oltre l’1% per lo S&P 500, con il Dow in crescita alla fine di quasi 100 punti.
Sono rimaste deboli alcune delle blue chips come Intel (INTC, vedi quotazioni interattive) in ribasso di 2 e 1/4 (-3,15%) a 69 e 3/16; Dell (DELL, vedi) in calo di 1 e 7/16 (-3,63%) a 38 e 1/8, dopo la riduzione del rating stamattina da parte di una banca d’affari di New York; infine e-Bay (EBAY, vedi) conferma il tono molto negativo del pre-apertura, con un crollo di 14 punti (-9,21%) a quota 138. Penalizzata anche Amazon.com, che domani dovrebbe annunciare i risultati trimestrali. Amazon (vedi AMZN, quotazioni interattive) e’ in ribasso di 4 e 1/8 (-5,08%) a quota 77 e 1/8.

Circa e-Bay, lo scivolone al Nasdaq si e’ verificato nonostante la societa’ di vendite on line abbia diffuso un utile per azione trimestrale (2 centesimi) superiore alle attese (1 centesimo). Secondo gli analisti, il gruppo, uno dei maggiori nel campo del commercio elettronico, e’ stato
penalizzato dal dato relativo al fatturato per cliente (96 dollari), nettamente inferiore ai 150 dollari registrati nello stesso periodo dell’anno precedente. Sempre nel terzo trimestre, i clienti sono aumentati del 509% (7,7 milioni) mentre il fatturato e’ cresciuto del 169% a 58,9 milioni. Ebay ha registrato 36,2 milioni di aste contro le 9,2 milioni un anno prima. Le valutazioni su Ebay rimangono divergenti. Morgan Stanley Dean Witter ha reiterato il rating ”outperform”, mentre Deutsche Bank ha declassato la valutazione da
”buy” a ”marketperform”.

Il titolo del Tesoro Usa a 30 anni ha mostrato qualche segno di miglioramento, con prezzi in leggera crescita, e il tasso al 6,32%.

Hai dimenticato la password?