NEW YORK: BUFERA DI NEVE MANDA LA CITTA’ IN TILT

30 dicembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

Una fortissima bufera di neve ha colpito New York, a partire dalle 4:00 della notte. Si sono uditi tuoni e si vedono fulmini, un fenomeno davvero unico con la neve, definito dagli esperti ”una bomba metereologica”.

La Grande Mela e’ sotto una coltre di 35 centimetri di neve. Tutti e tre gli aeroporti cittadini JFK, La Guardia e Newark, sono stati gia’ chiusi al traffico aereo.

Centinaia i voli cancellati da parte delle compagnie che servono l’area di New York. Tra le altre Alitalia, Delta, TWA e Continental – che volano da Milano e Roma verso gli Stati Uniti – hanno confermato la cancellazione di tutti i voli.

Enormi dunque i disagi per migliaia di turisti di tutto il mondo (compresi centinaia di italiani) in viaggio nella Grande Mela per le vacanze di Natale e Capodanno.

Il sindaco, Rudolph Giuliani, segue le operazioni di emergenza dal suo bunker vicino al World Trade Center.

Gia’ da stanotte sono al lavoro nell’area metropolitana di New York quasi 2.000 camion della spazzatura, trasformati per l’occasione in spazzanave. Oltre 200mila tonnellate di sale sono pronte nei magazzini per essere sparse sulle strade ghiacciate.

Hai dimenticato la password?