NESSUNA SOCIETA’ ITALIANA TRA BLUE CHIPS GLOBALI

7 dicembre 1999, di Redazione Wall Street Italia

L’Italia esce completamente dalle classifiche delle societa’ globali. Nell’elenco pubblicato dal Financial Times sui principali gruppi mondiali esce dal panorama delle ‘blu chips’ la Benetton, unica rappresentante nazionale l’anno scorso. Il gruppo di Paderno Dugnano e’ stato escluso infatti dall’edizione ’99 della graduatoria annuale che raggruppa le ”societa’ piu’ rispettate del mondo”, pubblicata dal quotidiano inglese.

L’elenco include 50 gruppi (10 in piu’ del ’98), ma di societa’ italiane non c’e’ traccia nonostante siano rappresentati tutti gli altri principali paesi europei. Realizzato dalla PriceWaterhouseCoopers, il sondaggio esprime le preferenze di 754 top manager (provenienti da 75 paesi) sulla base di fattori come la capacita’ di crescita delle aziende, la loro reputazione a livello globale nonche’ la leadership nei rispettivi settori.

Come l’anno scorso, la graduatoria vede in testa le statunitensi General Electric, Microsoft, Coca-Cola e Ibm. Il primo gruppo europeo – al quinto posto – e’ il colosso automobilistico tedesco DaimlerChrysler, mentre tra gli altri giganti industriali dell’Unione ci sono Nokia (Finlandia), Vivendi (Francia) e Siemens (Germania).

Benetton condivideva nel ’98 il 32esimo posto insieme a Motorola (Usa) e Swiss Re (Svizzera). Quest’anno la stessa posizione e’ occupata – a pari merito – da SAP (Germania), Pfizer (Usa) e British Airways (Gran Bretagna).

Hai dimenticato la password?