Mutui per prima casa ed erogati residenziali continuano a crescere

13 maggio 2015, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Continuano a crescere in Italia gli erogati di mutui per immobili residenziali e i prestiti per la prima casa. Da novembre dell’anno scorso ad aprile 2015 non solo è migliorata la domanda dei consumatori ma è salito anche l’importo medio erogato dalle banche.

Negli ultimi sei mesi è arrivato a quasi 120mila euro, a fronte di una richiesta di 126mila euro da parte degli italiani.

Un aiuto è arrivato senza dubbio dalle misure ultra accomodanti della Banca centrale europea e dal calo dei tassi sull’Euribor. Motivo per cui non stupisce che il 60% delle richieste sia orientato a contratti a tasso fisso.

Nel caso dei mutui per la prima casa l’importo medio richiesto è stato pari a 133 mila euro, con un incremento dell’1% rispetto alla rilevazione precedente, mentre l’erogato passa da 122 mila euro di ottobre 2014 a 125 mila euro per aprile 2015 (+3%).

Quanto all’erogato di mutui per immobili ad uso residenziale, il risultato semestrale è di +5,4% rispetto al semestre precedente e +12,5% su base annua rispetto ad aprile 2014.

È lo spaccato fornito dall’Osservatorio sui mutui di Mutui.it e Facile.it, che ha analizzato le richieste e le erogazioni di mutui per il periodo novembre 2014-aprile 2015.

Si registra ancora un boom per le surroghe, ovvero la sostituzione del vecchio mutuo, che rispetto ai dati della precedente rilevazione semestrale hanno avuto un incremento esponenziale, nell’ordine di oltre il 200%.

(DaC)

Hai dimenticato la password?