MUTUI: FINK (BLACKROCK), LE SVALUTAZIONI DELLE BANCHE AUMENTERANNO

14 novembre 2007, di Redazione Wall Street Italia

I mutui subprime e gli strumenti finanziari collegati aumenteranno il proprio peso sui bilanci delle banche Usa che saranno costrette ad altre svalutazioni. Sono le previsioni di Laurence Fink, numero uno di BlackRock, colosso americano dell’asset management. “Le cose – dice, intervenendo a un convegno sulle banche organizzato da Merrill Lynch – sono destinate a peggiorare, ma molti istituti non capiscono ancora quale effetto stia causando sui profitti la contrazione del credito”. Fink è uno dei top banker più accreditati per salire alla guida di Merrill Lynch, che possiede poco più del 49% di BlackRock, dopo le dimissioni di Stanley O’Neal del 30 ottobre.

Pensi davvero che informazioni gratis possano bastare, in un mercato come questo? Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link style="color:blue">INSIDER

Intanto, la maison d’affari, che ha negato le indiscrezioni sulla possibile riduzione fino al 25% della forza lavoro della divisione reddito fisso, ha acquistato una intera pagina su New York Times e Financial Times per spiegare “perché Merrill Lynch è ancora ottimista su Merrill Lynch”, ribadendo che “posizione finanziaria e liquidità del gruppo rimangono forti”. Ci sono stati mesi pieni di sfide per molte aziende che fanno parte del comparto finanziario, ma “la nostra solidità suggerisce che ogni ostacolo sarà superato”. In più, nei 93 anni di vita della banca, sono stati superati “momenti difficili”, come la crisi asiatica del 1997/98, cui hanno fatto seguito l’esplosione della bolla Internet del 2000, e gli attentati terroristici dell’11 Settembre 2001.

parla di questo articolo nel Forum di WSI

Hai dimenticato la password?