Mondiali del PIL: Italia e Grecia davanti solo a Yemen e Zimbabwe

15 novembre 2017, di Daniele Chicca

Nello scorso trimestre la crescita dell’area euro e dell’Italia è stata la più sostenuta degli ultimi dieci anni, ma se si guarda agli ultimi 16 anni nel loro complesso si nota come l’espansione dell’attività dell’Europa e in particolare del nostro paese sia stata misera. Dal 2000 al 2016 la crescita del Pil di Italia e Grecia è stata tra le più basse al mondo in termini percentuali: basta pensare che peggio del nostro paese, la terza economia dell’area euro, hanno fatto solo Yemen, Zimbabwe, Grecia e Repubblica Centrafricana.

La Grecia, che ha rischiato di essere cacciata dall’Eurozona, merita un capitolo a parte. Il Pil si è contratto del 9% da quando è stato introdotto l’euro nel paese nel 2002. E sebbene non si possa sapere come sarebbe andata l’economia nel caso in cui Atene avesse mantenuto la dracma in circolazione, quello che si può stimare sono gli effetti deleteri delle misure di austerity imposte per salvare a tutti i costi il debito pubblico maggiore di tutta Europa.

L’economia greca ha subito la crescita economica a lungo termine peggiore di tutto il mondo da quanto ha adottato l’euro al 2016, un periodo che ha condannato quasi un’intera generazione, a cui non è stata data la possibilità di avere una vita prospera. Mentre la Grecia continua a fare fatica a ripagare gli interessi sul suo debito enorme, sette paesi dell’Africa o del Centro America che dal 2000 hanno optato per il default sui debiti sovrani, sono cresciuti più di quanto non abbia fatto la Grecia.

Ogni paese, con la sua economia e caratteristiche, andrebbe analizzato caso per caso, ma i dati da soli sono impressionati e dovrebbero fare riflettere quei commentatori e quei politici che nonostante tutto continuano a essere favorevoli all’imposizione di misure di austerity anche in casi estremi come quello greco in cui il debito pubblico viene ritenuto insostenibile da economisti super partes e da organizzazioni internazionali come il Fondo Monetario Internazionale.

Di seguito è riportata la lista completa dei paesi, in ordine crescente, partendo quindi dalla performance percentuale del Pil peggiore: sono riportati sia i prodotti interni lordi totali netti (in miliardi), sia i Pil in termini percentuali ed entrambe le cifre sono calcolate in base alla monete corrente nazionale.

Yemen -20,16 -8%
Zimbabwe -0,65 -4%
Grecia -5,41 -3%
Repubblica Centrafricana -20,93 -3%
Italia 13,14 1%
Micronesia Sts. 0,01 3%
Portogallo 7,06 4%
Bahamas 0,66 9%
Brunei 1,81 11%
Giamaica 92,80 12%
Giappone 61180,99 13%
Barbados 0,14 14%
Danimarca 265,36 16%
Palau 0,03 17%
Francia 350,37 20%
Finlandia 31,56 20%
Germania 484,54 21%
Haiti 2,71 21%
Paesi Bassi 114,89 21%
St. Lucia 0,53 21%
Austria 61,35 24%
Belgio 76,75 25%
Tonga 0,17 27%
Cipro 3,39 27%
Spagna 234,93 27%
Norvegia 622,26 28%
Croazia 72,34 28%
Kiribati 0.04 28%
Tuvalu 0.01 30%
Svizzera 157,05 31%
Dominica 0,29 31%
Regno Unito 423,70 32%
Stati Uniti 4152,55 33%
Antigua e Barbuda 0,81 33%
Isole Marshall 0,04 34%
Canada 494,48 36%
El Salvador 2,69 36%
Slovenia 10,9 36%
Ungheria 8130,98 37%
Ucraina 274,56 39%
L’Unione delle Comore 33,03 40%
Messico 4172,03 41%
Svezia 1161,90 41%
Grenada 0.65 41%
Liberia 0.23 44%
St. Vincent and the Grenadines 0,55 45%
Brasile 555,82 46%
Argentina 224,37 47%
Fiji 2,66 47%
Vanuatu 20,51 48%
St. Kitts and Nevis 0,69 48%
Guinea 3173,59 51%
Repubblica Ceca 1486,43 51%
Nuova Zelanda 81,87 52%
Gabon 1865,89 52%
Samoa 0.63 52%
Madagascar 245,47 53%
Repubblica di Macedonia 153,58 55%
Sud Africa 1116,95 57%
Burundi 621,70 57%
Guinea-Bissau 163,02 57%
Islanda 727,85 58%
Australia 613,84 59%
Lussemburgo 18,07 59%
Suriname 3,32 59%
Montenegro 0,64 60%
Serbia 1220,46 61%
Uruguay 258,85 61%
Iran 783097,55 62%
Malta 3,38 63%
Guyana 173,95 65%
Bosnia e Herzegovina 10,85 65%
Togo 604,78 66%
Gambia 9,80 66%
Costa d’Avorio 6929,64 66%
Seychelles 3,46 66%
Estonia 7.08 66%
Tunisia 27,91 67%
Belize 1,11 67%
Swaziland 16,34 68%
Oman 11,26 69%
Israele 498,07 70%
Russia 25397,33 71%
Bulgaria 35,09 72%
Guatemala 104,44 73%
Trinidad e Tobago 37,90 74%
Isole Salomone 2,08 74%
Polonia 738,37 75%
Hong Kong 1055,98 76%
Lettonia 9,40 76%
Algeria 2629,58 78%
Romania 177,02 81%
Nepal 342,88 81%
Nicaragua 80.22 82%
Arabia Saudita 1167,7 82%
Corea del Sud 687421,20 84%
Ecuador 31,60 84%
Honduras 89,93 84%
Paraguay 13903,87 85%
Cisgiordania e Gaza 3,70 85%
Lesotho 11,49 86%
Cile 67538,71 86%
Camerun 5717,41 86%
Tailandia 4553,73 87%
Mauritius 155,22 88%
Lituania 16,10 88%
Congo 772,77 88%
Slovacchia 36,96 88%
Colombia 256914 90%
Kuwait 19 90%
Gibuti 60,67 90%
Cuba 25,93 91%
Benin 1951,11 91%
Emirati Arabi Uniti 663,11 91%
Egitto 914,39 91%
Libano 30327,21 92%
Costa Rica 13038,10 93%
Irlanda 116,04 93%
Botswana 42,92 94%
Pakistan 5712,83 94%
Albania 385,05 94%
Senegal 3090,76 95%
Capo Verde 71,61 96%
Kirghizistan 20,58 97%
Bolivia 22,02 98%
Marocco 453,47 99%
Malawi 652,42 99%
Mauritania 448,06 106%
Repubblica di Moldavia 17,28 108%
Iraq 105654,78 109%
Namibia 57,21 110%
Bielorussia 1,01 111%
Kenya 2265,82 111%
Malaysia 584,36 112%
Turchia 839,67 115%
Giordania 6,22 115%
Sao Tome e Principe 2102,32 116%
Kosovo 2,70 116%
Niger 1769,17 119%
Singapore 218,78 119%
Mali 2542,25 120%
Repubblica Domenicana 1224,97 120%
Timor Est 0,67 120%
Sudan 17,62 124%
Perù 278,89 126%
Filippine 4545,69 127%
Indonesia 5311308,16 129%
Sri Lanka 5137,10 133%
Repubblica Democratica del Congo 6331,19 135%
Georgia 6,42 139%
Sierra Leone 5294,59 142%
Burkina Faso 2738,32 145%
Bangladesh 5306,24 150%
Ghana 22,33 162%
Armenia 1333,63 166%
Vietnam 1916359 168%
Panama 23,3 169%
Zambia 81,72 172%
Uganda 35628,56 177%
Kazakistan 8407,96 181%
Tanzania 30517,23 183%
Nigeria 45037,26 190%
Angola 1126,92 201%
India 82199,84 207%
Mongolia 10794,71 207%
Laos 73773,88 210%
Uzbekistan 2334,35 212%
Bhutan 43,16 219%
Mozambico 322,53 221%
Chad 3571,58 222%
Cambogia 31886,78 226%
Macao 246,40 227%
Tagikistan 4,09 229%
Rwanda 4424 235%
Turkmenistan 37,32 268%
Etiopia 607,82 300%
Cina 49207,06 325%
Azerbaijan 15,81 335%
Guinea Equatoriale 4592,95 336%
Myanmar 47482,39 370%
Qatar 628,08 374%

Hai dimenticato la password?