MICROSOFT: TAGLI ALLE SPESE, NON AI SALARI

19 dicembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

Microsoft (MSFT) intende ridurre i costi in ogni settore della societa’, ma alcuni salari verranno aumentati per garantirsi la fedelta’ dei dipendenti; lo riporta il Wall Street Journal.

Subito dopo aver annunciato la revisione di utili e fatturato per la prima volta dal 1989, l’amministartore delegato Steve Ballmer ha chiesto ai principali dirigenti della societa’ di stringere i cordoni della borsa, ma di compensare adeguatamente i dipendenti chiave per evitare la defezione.

Microsoft ha posto come obiettivo sette priorita’ che vanno al di la’ del prossimo anno fiscale, tra cui l’investimento nel sistema operativoWindows e nel programma Office, i prodotti che costituiscono il grosso del fatturato; l’incremento di Microsoft Network e di Microsoft.NET, la piattaforma tecnologica per Internet.

Hai dimenticato la password?