MIBTEL IN POSITIVO, CONTINUA LA MANIA INTERNET

10 novembre 1999, di Redazione Wall Street Italia

La flessione di ieri a Wall Street ha raffreddato all’inizio le borse europee in attesa dei dati di oggi (ore 8:30 di New York) dagli Stati Uniti sui prezzi alla produzione che daranno indicazioni sull’inflazione e quindi sugli orientamenti della Fed in materia di tassi di interesse. Ma verso la fine della mattinata si e’ assitito a una generale ripresa dei prezzi.

Stesso comportamento a Piazza Affari, dove la seduta e’ stata all’inizio piuttosto opaca con il Mibtel che prima e’ arretrato, per poi riprendere quota e tornare positivo. Alle 12: 30 il Mibtel era in rialzo dello 0,21% e il Mib30 dello 0,32%. A tener vivo l’interesse sono ancora le matricole del nuovo mercato e la internet-mania che alimenta impennate nei corsi dei titoli del settore.

Anche oggi molte sospensioni per eccesso di rialzo e ampliamenti della banda di oscillazione per consentire le contrattazioni. E’ il caso delle ACSM che mettono a segno un +31% o delle Poligrafica San Faustino che registrano un +28%. Ancora sospese le Tiscali, rialzi sostenuti per Prima Industrie con un +6,30%, Tecnodiffusione
+8%. Ancora in tensione anche le Seat che dopo il rally di ieri segnano un progresso di quasi il 4%, la migliore performance tra le blue chip dove prevalgono i realizzi come nel caso di Tim e Telecom dopo i rialzi di ieri mentre continuano a recuperare le Tecnost con un +1,40%.

Sempre poco mosse le Enel che arretrano a 4,27 euro, mentre tra gli industriali negativi Fiat e Eni, stabili le Montedison e in rialo le Pirelli. Contrastati bancari e assicurativi anche se con variazioni poco significative mentre sul resto del listino ancora in denaro le Cirio che guadagnano quasi il 4% e ancora positive le casseforti di Carlo De Benedetti Cir e Cofide con progressi intorno al 2%.

Hai dimenticato la password?