Mercati, Gross: ecco “la chiave di tutto” nel 2017

10 gennaio 2017, di Daniele Chicca

Secondo il Re dei Bond è il numero chiave per chi fa investimenti nel 2017: si tratta del livello di 2,6% del rendimento del decennale del Tesoro Usa. Lo sostiene Bill Gross, gestore di Janus Capital, secondo cui basterà tenere sotto osservazione quel numero per sapere quali saranno i ritorni da investimento nell’anno appena iniziato.

Il superamento da parte del rendimento del titolo governativo di riferimento in Usa della soglia del 2,6%, scrive il fund manager nel suo report mensile indirizzato ai suoi clienti, sarebbe cruciale sia per l’azionario sia per l’obbligazionario. I tassi dei Treasuries Usa di riferimento, che si muovono in rapporto inversamente proporzionale rispetto ai prezzi, scambiano a circa il 2,39% martedì.

“Se il livello del 2,6% viene oltrepassato, vorrà dire che è iniziato un mercato secolare ribassista nell’obbligazionario”, scrive Gross. “Tale numero è da tenere sotto osservazione, è molto più importante del Dow Jones a 20 mila punti e più importante del petrolio a 60 dollari al barile e molto più importante della parità tra euro e dollaro. È la chiave di tutti i livelli dei tassi di interesse futuri e probabilmente anche dei prezzi dell’azionario nel 2017″.

 Secondo Gross dal punto di vista dei grafici il rendimento decennale ha attraversato una fase di trend (trendline) ribassista dal 1987 a oggi. Se quel canale viene rotto, allora c’è da stare molto attenti.

“Da quel livello dipenderà la disperazione o la felicità di chi fa investimenti nei prossimi 12 mesi”, ha sentenziato l’ex AD di Pimco, il fondo obbligazionario numero uno al mondo.

Sui mercati i rendimenti decennali hanno iniziato a salire da luglio dell’anno scorso e hanno anche temporaneamente già oltrepassato la soglia del 2,6%: è successo il 15 dicembre ma da allora hanno ritracciato con il rally post elezioni americane che ha perso un po’ di slancio e i mercati azionari in particolare che sono nel limbo aspettando il discorso di Trump di domani e il suo insediamento ufficiale il 20 gennaio.

Hai dimenticato la password?