Manovra fiscale: il governo fa cassa con rottamazione cartelle

13 ottobre 2017, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – Oggi arriva sul tavolo del Consiglio dei ministri un decreto fiscale che dovrà accompagnare la manovra di bilancio. Tra le misure in esso contenute la riapertura dei termini per aderire alla rottamazione delle cartelle esattoriali e il finanziamento delle missioni militari all’estero e del Fondo di garanzia per le Pmi.

Per quanto riguarda la rottamazione, in base a quanto rende noto l’Ansa, l’obiettivo è di recuperare gettito ampliando la possibilità di mettersi in regola con il Fisco sia a coloro che sono rimasti esclusi dalla prima edizione (chi per esempio ha commesso errori formali nella presentazione o compilazione dell’istanza di adesione o chi ha saltato uno degli appuntamenti con il fisco), sia a chi ha ricevuto una cartella esattoriale recentemente, proprio nel 2017.

Il pagamento all’Agenzia delle Entrate può essere effettuato in massimo cinque rate di pari importo, da pagare, rispettivamente, nei mesi di luglio, settembre, ottobre, novembre e febbraio 2019.

Tra le altre misure troviamo il rifinanziamento delle missioni militari all’estero e il Fondo di garanzia per le Pmi (con 550 milioni) mentre sarà istituito il Fondo imprese Sud, con una dotazione di 150 milioni di euro per la crescita dimensionale delle Pmi delle Regioni meridionali.

Vale la pena sottolineare anche una novità che verrà inserita non nel decreto fiscale ma che comunque sarà assorbita nella prossima legge di bilancio e riguarda le bollette di casa fatturate ogni 28 giorni anziché ogni mese. In merito il Pd ha presentato alla Camera una proposta di legge che introduce lobbligo della fatturazione dei servizi su base mensile per tutti gli operatori sottoposti alle Authority (telefonia, pay tv, luce, gas), raddoppia le sanzioni, introduce il rimborso agli utenti vittima della tredicesima bolletta (con un aggravio medio dell’8,7% l’anno) e limita la possibilità per gli operatori di variare unilateralmente le condizioni del contratto.

Hai dimenticato la password?