Manovra: tassa sul fumo e seggiolini, le ultime novità

7 dicembre 2017, di Alessandra Caparello

MILANO (WSI) – Spunta in manovra la tassa sul fumo. Ad annunciarlo Donata Lenzi, capogruppo Pd in Commissione che avrebbe approvato gli emendamenti alla manovra da presentare in Commissione Bilancio, tra cui proprio il rifinanziamento per 604 milioni del Fondo sanitario nazionale con la tassa sui tabacchi.

“A proposito di quest’ultimo, ricordo che il taglio per 604 milioni è dovuto al mancato accordo con le Regioni a statuto speciale. Non comprendo, tuttavia, perché un mancato accordo tra regioni debba essere pagato dalla sanità delle regioni a statuto ordinario”.

Tra le altre novità anche una stretta per chi utilizza il cellulare mentre guida. La commissione Trasporti della Camera ha pensato a sanzioni raddoppiate, da 322 a 1294 euro, e fino a sei mesi di sospensione della patente di guida da uno a tre mesi. Se lo stesso soggetto compie un’ulteriore violazione entro i due anni, la sanzione amministrativa raddoppia e da 644 passa a 2588 euro.

Novità anche per i seggiolini dei bambini in auto: onde evitare i casi di abbandono sarà introdotto l’obbligo di dispositivi di allarme. Infine sul fronte del lavoro il Pd presenterà emendamenti che riguardano le assunzioni con decontribuzione dei dottorandi di ricerca, l’abbassamento della durata massima dei contratti a tempo determinato da 36 a 24 mesi e un pacchetto di misure per le politiche attive del lavoro, in particolare per la valorizzazione del personale dei centri per l’impiego e di Anpal.

Hai dimenticato la password?