MANNESMANN: ESSER METTE IN GUARDIA AZIONISTI

30 dicembre 1999, di Redazione Wall Street Italia

Nel tentativo di contrastare l’opa (offerta pubblica di acquisto) ostile lanciata dalla Vodafone, il numero uno della Mannesmann Klaus Esser si è rivolto con una lettera agli azionisti mettendoli in guardia contro possibili rischi.

Esser infatti sostiene, come riportano i quotidiani, che il capo della Vodafone Chris Gent ha nascosto agli azionisti Mannesmann importanti informazioni: “pretendete dal consulente della vostra banca la piena esposizione dei grossi rischi, ammessi nello stesso documento in lingua inglese della Vodafone”, raccomanda.

Secondo Esser, Mannesmann prevede nel 2000 un aumento del 50% dei suoi risultati operativi e del 30% nei tre anni successivi. Nel caso invece di una fusione con la Vodafone la crescita sarebbe “di circa un terzo più bassa”.

Ieri invece Gent si era detto ottimista sul fatto che molti azionisti Mannesmann avrebbero accettato l’offerta rilevando che in caso contrario essi dovrebbero “domandarsi cosa succederebbe con le azioni Mannesmann senza la nostra offerta”.

L’offerta globale lanciata dalla Vodafone per l’acquisizione della Mannesmann è di circa 265 mila miliardi di lire.

#trnslp

Hai dimenticato la password?