LE CROCS DI BUSH DELUDONO, TONFO (-36%) AL NASDAQ

1 novembre 2007, di Redazione Wall Street Italia

Le Crocs deludono perché non vendono come dovrebbero: gli zoccoli di silicone colorati, tanto apprezzati dal presidente Usa George W. Bush (vedi foto qui a sinistra) a e resi popolari dai protagonisti della serie tv Grey’s Anatomy, mancano le attese degli analisti facendo precipitare in Borsa del 36,13%, a 46,74 dollari, le azioni della compagnia (CROX). I titoli della società di Niwot, in Colorado, registrano così la peggiore seduta dall’esordio agli scambi al Nasdaq di febbraio 2006, in scia alla diffusione dei conti del terzo trimestre, chiuso con utili per 56,5 milioni di dollari (pari a 0,66 dollari per azione), in rialzo dai 21,5 milioni (0,27 dollari) dello stesso periodo del 2006. Il fatturato, più che raddoppiato, sale a 256,3 milioni di dollari. Le attese sono in parte soddisfatte: le stime di Wall Street erano di 0,63 dollari per il risultato netto e di ricavi per 258,4 milioni. La delusione, invece, nasce dall’aggiornamento da parte della società (clicca sul sito www.crocs.com) delle stime sull’intero esercizio 2007: utili per azione di 1,94-1,98 dollari e fatturato di 820-830 milioni. In questo caso, gli analisti erano pronti ad aggiornare al rialzo le proprie ipotesi pari, rispettivamente, a 1,97 dollari e 830,2 milioni.

parla di questo articolo nel Forum di WSI

Hai dimenticato la password?