La strategia del miglior gestore hedge fund dell’anno

15 dicembre 2017, di Alberto Battaglia

L’hedge fund più performante del 2017, non è basato a Wall Street ma Palo Alto, California. Nel regno della rivoluzione tecnologica. Si chiama Light Street Capital e ha guadagnato nei primi 10 mesi dell’anno il 52,7% al netto delle commissioni. Il suo numero uno, Glen Kacher, è convinto che i titoli tecnologici, già fortemente cresciuti negli ultimi mesi, abbiano ancora molto potenziale.

La sua strategia di investimento, spiegata su Forbes, consiste essenzialmente nello stare a stretto contatto con le startup e i venture capital che gravitano intorno alla Silicon Valley, in modo da acquisire prima della concorrenza le informazioni che potrebbero influenzare il settore. Se una startup promette di entrare in uno mercato già costituito, minacciando attori già presenti, Kacher, scommettendo sul potenziale della società emergente compra i titoli di quest’ultima e compie operazioni al ribasso sui competitor che dovrebbero essere danneggiati dalla startup.

“Le tecnologie legate a internet e ai software stanno cambiando lo scenario competitivo e questo significa che il nostro ventaglio di opportunità si sta ampliando, specialmente sul lato short [delle vendite allo scoperto]”, ha spiegato Kacher, “passiamo quanto più tempo possibile guardando a quale potrebbe essere il prossimo grande ciclo produttivo e il suo ciclo di adozione nella tecnologia, dato che avrebbe effetti dirompenti per gli incumbent”.

E’ evidente che la Light Street si concentra sul settore tecnologico, in particolare su mobile, social, cloud, e-commerce e sharing economy. Tre società sulle quali Kacher ha investito traendo particolare profitto sono Stamps.com, Square e Wix.com.

Hai dimenticato la password?