L’INDICE NADSAQ DEBOLE PER COLPA DI MICROSOFT

18 ottobre 1999, di Redazione Wall Street Italia

Domani Microsoft annuncia gli utili per il terzo trimestre, e le stime degli analisti parlano di 34 cents per azione. Ma il titolo era in calo oggi del 2,84% a 85 e 9/16 (rispetto a un massimo assoluto di 100), anche se poi nel finale ha recuperato la meta’ del terreno perduto.
La stessa cosa accadde a Intel due settimane fa, che fu coinvolta in una furiosa ondata di vendite perche’ non riusci’ a rispettare le aspettative degli analisti di Wall Street. A giudicare dalla debolezza del Nasdaq di oggi (Microsoft e Intel sono le regine di questo indice), la paura degli operatori e’ che l’azienda di Bill Gates possa rimanere intrappolata nello stesso stesso tipo di meccanismo che ha provocato il ribasso di Intel fino a farla scendere a 70 dollari, rispetto al massimo di 89 1/2 di appena qualche settimana fa. L’indice Nasdaq dei titoli tecnologici e’ in calo di appena il 6% dai massimi, stabiliti una settimana. E mentre il Dow Jones e’ sceso dell’11% e quindi e’ gia’ in zona tecnica di correzione, il Nasadq non lo e’. Poiche’ pero’ e’ in rialzo del 23% dall’inizio dell’anno, il margine per ulteriori ribassi c’e’ tutto.

Hai dimenticato la password?