L’EURO SI APPREZZA SULLA RITROVATA FIDUCIA TEDESCA

16 dicembre 1999, di Redazione Wall Street Italia

La fiducia negli affari aumenta in Germania, secondo l’indice Ifo che testimonia un ottimismo maggiore del previsto, ed ecco che l’euro recupera immediatamente.

Alle 10 la moneta unica sale oltre la soglia degli 1,01 dollari a quota 1,0122 (1,0077 dollari in apertura, 1,0021 la quotazione indicativa di ieri). Scambi a 104,13 yen (103,40 yen in avvio di giornata e 103,70
la quotazione di ieri)

Sembra una conferma alle parole pronunciate dal ministro dell’Economia francese Christian Sautter: “la ripresa economica in Europa farà ripartire al rialzo l’euro: non è lui che è debole, è il dollaro ad essere forte”.

Così ha detto il ministro ieri sera all’inaugurazione a Berlino del G20, l’organismo nato fra l’altro anche per ripensare funzioni e operatività del Fondo monetario internazionale.

Del G20 fanno parte, oltre ai Paesi del G7, anche quello presidente di turno dell’Unione europea (ora è la Finlandia), la Russia, l’Argentina, l’Australia, il Brasile, la Cina, l’India, l’Indonesia, il Messico, l’Arabia Saudita, il Sudafrica, la Corea del sud, la Turchia.

Hai dimenticato la password?