Isole Cayman. Paradiso fiscale farà i nomi

18 gennaio 2013, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Addio segretezza in uno dei paradisi fiscali più noti al mondo? Forse è presto per dirlo, ma secondo un articolo del Financial Times le isole starebbero lanciando una riforma per diventare più trasparenti. Tanto da pubblicare, per la prima volta in assoluto, i nomi di migliaia di fondi speculativi, gestori, società, che hanno trasferito le loro ricchezze qui per sfuggirle al fisco, e che sono rimaste sempre ignote.

La Cima, autorità monetaria locale, avrebbe già informato gli hedge fund sulla sua volontà di creare un database, che sarà reso noto al pubblico, e con il quale si potranno conoscere i nomi dei fondi che hanno domicilio nelle Cayman, per la prima volta in assoluto.

“Nei 24 mesi successivi all’esplosione della crisi finanziaria, la BVI Financial Services Commission, la Banca centrale dell’Irlanda, la Jersey Financial Services Commission, il Bahamas Financial Services Board e la Isle of Man Supervision Commission hanno aggiornato tutti le regole di corporate governance, le leggi e/o regolamentazioni”, ha scritto la Cima in un comunicato.

Hai dimenticato la password?