IPO: PALM PILOT SI QUOTERA’ A WALL STREET

14 dicembre 1999, di Redazione Wall Street Italia

Palm, Inc.(PALM), la casa produttrice del mini computer Palm Pilot, divisione controllata da 3Com Corp. (COMS), ha annunciato di voler effettuare un Ipo (offerta pubblica di vendita) del valore di 100 milioni di dollari (192 miliardi di lire). Il ricavato sara’ destinato ai dividendi, al marketing, ad investimenti e a spese capitali.

L’Ipo e’ stata affidata a Goldman, Sachs & Co. e a Morgan Stanley Dean Witter, a Merrill Lynch & Co. e Robertson Stephens. Non e’ stato reso noto il numero delle azioni offerte ne’ il prezzo richiesto; ciononostante a seguito della notizia i titoli 3Com sono saliti di 4 e 9/16 raggiungendo quota 49 3/8.

Nel trimestre compreso tra il 27 maggio e il 27 agosto Palm ha registrato un fatturato di 176,5 milioni di dollari con utili di 9,7 milioni di dollari contro un fatturato di 116 milioni e profitti di 8 milioni nello stesso periodo dell’anno scorso.

La societa’ ha dichiarato vendite di oltre 5 milioni di mini-computer Palm per i primi undici mesi dell’anno e stima che gli introiti si aggireranno attorno a 564 milioni di dollari per l’anno fiscale 1999, contro 1 milione di dollari del 1995.

Le spese per il marketing hanno raggiunto 127,7 milioni di dollari nell’ultimo anno fiscale, registrando un aumento dell’80% sul 1998.
Secondo il prospetto America Online (AOL), Motorola (MOT) e Nokia (NOK) hanno accettato di acquistare privatamente fino al 4,5% delle azioni Palm, prima del collocamento.

L’azienda produttrice del famoso organizzatore portatile ha confermato un accordo con AOL per l’offerta di servizi mobili internet agli utenti Palm Pilot. Per contro AOL acquistera’ titoli Palm per un valore di 85 milioni di dollari. Motorola, invece, dopo l’acquisto di 65 milioni di dollari in azioni, utilizzera’ il sistema operativo Palm per sviluppare prodotti wireless ed entrare cosi’ in nuovi mercati.

Hai dimenticato la password?