Investimenti responsabili: l’acqua è il nuovo oro

22 maggio 2018, di Daniele Chicca

Con l’interesse in crescita verso gli investimenti sostenibili e responsabili, l’acqua è destinata a diventare “il nuovo oro”. A dirlo è BMO Global Asset Management, che ha in effetti aumentato la sua esposizione alle società attive nella gestione dell’acqua e nella lotta al cambiamento climatico.

La società di gestione ha appena pubblicato il suo terzo report annuale sui fattori ESG (ESG Profile and Impact), in cui svela come le società su cui investe il fondo di BMO GAM “Responsible Global Equity” da 390 milioni di sterline abbiano avuto un impatto ambientale e sociale positivo.

Gestito da Jamie Jenkins, head of responsible global equities presso BMO GAM, il fondo è quasi al suo 20esimo anno di vita, mentre la società al momento attua strategie socio responsabili per 2 miliardi di euro complessivi.

A livello di standard da rispettare, il punto di partenza del manager del fondo quando deve scegliere su quale aziende investire sono i 17 obiettivi definiti dall’ONU nel rapporto Sustainable Development Goals (SDGs), che puntano ad accompagnare una trasformazione per la sostenibilità globale entro il 2030.

Facendo riferimento alla situazione critica di siccità a Cape Town, in Sudafrica, dove gli abitanti hanno un accesso limitato all’acqua di 50 litri per giorno, Jenkins osserva che “l’acqua è il nuovo oro, in quanto è una risorsa scarsa che sta diventando una questione economica e politica“.

Hai dimenticato la password?