Intesa, titolo corre ancora e incassa promozione da guru finanza

1 marzo 2017, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – Dopo il dietrofront su Generali, il primo gruppo bancario italiano, Intesa SanPaolo ottiene una promozione degna di nota. David Herro, chief investiment officer sull’azionario internazionale presso la Harris Associates, guru della finanza, nel corso di un’intervista a Bloomberg Television ha elogiato l’operato della banca proprio in merito all’affaire della compagnia del Leone di Trieste.

“Le grandi acquisizioni non sono facili, bisogna guardare al prezzo che si paga, bisogna integrare e bisogna guardare a tutte le distrazioni che le accompagnano. Speravamo solo che il management (di Intesa, ndr) guardasse con attenzione e sì, lo hanno fatto: se fosse stato un accordo ampio e tale da essere fatto in termini della capacità di creare più valore per gli azionisti forse avrebbero dovuto farlo. Ma se in effetti le difficoltà e i rischi sono troppo elevati bisogna lasciar perdere. Per me questa è un’indicazione positiva che il management ha dato un’occhiata, ha compreso che non era un’operazione giusta per loro e che certamente i costi superavano i benefici, e se ne sono andati dall’operazione”.

La rinuncia al dossier Generali da parte del management della banca guidata da Carlo Messina è vista positivamente da Herro.

“In definitiva è stato un buon segnale di ciò che ha fatto il management. Hanno fatto il loro mestiere, hanno guardato, e hanno determinato con obiettività che questa non era l’operazione per loro. Hanno un ottimo track record. L’amministratore delegato di Intesa è molto solido e continuano a dare risultati”.

Giudizio più che positivo per la banca che ha ottenuto un riscontro positivo anche a Piazza Affari dopo le azioni di Intesa hanno registrato un balzo del 5,5% a 2,19 euro e ora segnano +5,09% a 2,312 euro. Intanto l’ad Carlo Messina è volato a New York dove incontrerà una cinquantina tra i principali investitori istituzionali statunitensi.

Hai dimenticato la password?