INTEL CALA 5% DOPO DOWNGRADING MERRILL

12 novembre 1999, di Redazione Wall Street Italia

La notizia si e’ diramata a Wall Street con la velocita’ della luce, lasciando di stucco tutti coloro che appena pochi minuti prima avevano visto l’indice Nasdaq solidamente in rialzo, sopra il record storico di quota 3200, e gli altri principali indici, il Dow Jones e lo Standard & Poor’s 500, bene impostati in territorio positivo.

Invece un analista della Merrill Lynch ha all’improvviso diffuso le sue valutazioni su una delle blue chips del mercato, la Intel (vedi INTC, quotazioni interattive), che e’ quotata al Nasdaq ma fa ormai parte anche dell’indice Dow Jones (oltre che dello S&P 500). Cio’ ha scatenato un’ondata di vendite improvvise.

Il titolo Intel (INTC) e’ sceso in pochi secondi e del 5,90%, in calo di 4 e 11/16 a quota 74 e 3/4. Alle 12:15 l’azione aveva recuperato una piccola parte del terreno perduto, stabilizzandosi a – 4,80%, in calo di 3 e 13/16 a 75 e 5/8. Ordini ”sell” anche per altri titoli del settore tecnologico, come Dell (DELL), che lascia sul terreno il 3,60%, in calo di 1 e 9/16 a 41 e 7/8.

Hai dimenticato la password?