IL NASDAQ CHIUDE CON IL 52ESIMO RECORD DELL’ANNO

13 dicembre 1999, di Redazione Wall Street Italia

Borsa ancora una volta a due velocita’, a New York. Nuovo record dei tecnologici (il 52esimo dell’anno), mentre Dow Jones e Standard & Poor’s 500 chiudono in calo.

(VEDERE CHIUSURE INDICI E VARIAZIONI DOW JONES, STANDARD & POOR’S E NASDAQ IN PRIMA PAGINA).

Ha pesato negativamente sull’indice degli industriali, il cattivo andamento di Philip Morris (MO) e SBC Communications (SBC), i veri perdenti della giornata, insieme alle componenti del settore finanziario come American Express (AXP) e J.P. Morgan (JPM), trascinate giu’ dal rialzo dei tassi, oggi saliti al 6,20%.

Ma e’ stato soprattutto grazie a Wal-Mart (WMT) che il Dow Jones non ha perso di piu': il titolo del colosso dei supermercati ha messo a segno un poderoso rialzo di circa il 7%, in seguito alle notizie (pubblicate venerdi’ da WSI, vedere ARCHIVIO NOTIZIE) di un accordo con America Online (AOL) per lo sviluppo su internet. La Morgan Stanley Dean Witter ha alzato il target price di Wal-Mart a 73 dollari dal precedente 63. Oggi il titolo ha toccato il massimo storico. Anche la concorrente K-Mart (KM) ha beneficiato del rialzo, salendo di oltre l’8%.

Molto forti anche altre blue chips del Dow: in particolare Home Depot (HD), General Electric (GE), al nuovo massimo storico a quota 149 e 1/8 (anche su voci di uno spinoff) nonche’ America Online (AOL) anch’essa al nuovo massimo storico.
Circa il Nasdaq, continua imperterrito a stabilire nuovi massimi. Il mercato tecnologico ha formato un accordo secondo cui alcune delle blue chips (tra cui Intel, Microsoft, Dell, America Online), saranno quotate anche alla borsa di Honk Kong. Cio’ dara’ luogo a un vero mercato globale comn prezzi in tempo reale e trading nell’arco delle 24 ore. Molto forti Check Point Software Technologies (CHKP), Inktomi (INKT) e BroadVision (BVSN) piu’ altri titoli legati all’internet. In forte crescita anche Qualcomm (QCOM), il che ha fatto da propellente all’indice, e Qwest Communications (QWST), in rialzo di oltre il 7%.

Excite At Home (ATHM) e’ schizzata in su, dopo un articolo positivo di Barron’s. E-Toys (ETYS) pure e’ salita, dopo un upgrading della Goldman Sachs. Dell Computer (DELL), Oracle (ORCL) e Cisco Systems (CSCO), continuano invece a essere sotto pressione.

Tra i grandi titoli, Microsoft (MSFT) e’ stato il piu’ scambiato, con prezi in rialzo di oltre il 2%. E anche Intel (INTC) e’ salita, anche se il produttore di microchip ha avuto un abbassamento del rating a ”accumulate” da ”strong buy” da parte della Prudential Securities, secondo la quale problemi legati al Millennium Bug precluderanno sorprese positive legate agli utili. La banca d’affari ha tagliato il ”price target” di Intel di 6 dollari a 84 dollari ad azione.

Un’ altra tendenza del Nasdaq, oggi, sono stati le prese di beneficio nel settore (considerato molto sexy, in senso finanziario) dei titoli Linux che erano saliti a razzo venerdi’. Invece continuano a salire le azioni di Corel (CORL), che pure e’ un titolo di questo tipo: il balzo e’ di circa il 6% e l’azione e’ ai primi posti per volumi al Nasdaq (VEDERE SOTTO).

Gli altri titoli Linux come Red Hat (RHAT) nonche’ l’Ipo d’oro della scorsa settimana, VA Linux (LNUX), sono invece oggi precipitati a peso morto.

I fondamentali del mercato continuano pero’ a essere non buoni: i titoli in calo battono di gran lunga quelli in salita, al New York Stock Exchange, di 1.846 a 1.216. I nuovi massimi delle ultime 52 settimane sono 80, i nuovi minimi 380.

Al Nasdaq la situazione e’ leggermente migliore: 2.116 titoli in crescita, 2.020 in calo, 267 nuovi massimi, 120 nuovi minimi.

Ma ecco la lista dei primi 10 titoli piu’ trattati al New York Stock Exchange (dati alla chiusura), con i rispettivi volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare price/earnings e grafici su QUOTAZIONI INTERATTIVE):

(XRX) Xerox Corporation 42,778,500 21.125 +1.250 +6.29%;

(AOL) America Online, Inc. 38,680,100 93.750 +2.250 +2.46%;

(TYC) Tyco International Ltd. 29,937,300 31.125 +0.688 +2.26%;

(MO) Philip Morris Companies Inc. 23,759,900 24.500 -1.500 -5.77%;

(PFE) Pfizer Inc 20,038,700 33.125 -0.750 -2.21%;

(KM) Kmart Corporation 15,378,300 11.438 +0.875 +8.28%;

(CPQ) Compaq Computer Corporation 13,291,400 25.000 -0.063 -0.25%;

(RAD) Rite Aid Corporation 11,762,700 13.188 +1.750 +15.30%;

(KR) Kroger Co. 9,665,900 15.688 -0.375 -2.33%;

(WMT) Wal-Mart Stores, Inc. 9,275,200 67.875 +4.625 +7.31%.

Ed ecco la lista dei primi 10 titoli piu’ trattati al Nasdaq (dati alla chiusura), con i rispettivi volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare price/earnings e grafici su QUOTAZIONI INTERATTIVE):

(MSFT) Microsoft Corporation 26,303,500 96.625 +2.750 +2.93%;

(INTC) Intel Corporation 23,885,800 74.063 +1.813 +2.51%;

(QWST) Qwest Communications International Inc. 22,010,100 41.813 +2.938 +7.56%;

(SBAS) StarBase Corporation 21,885,400 10.750 +0.250 +2.38%;

(ATHM) Excite@Home 21,199,600 51.375 +5.000 +10.78%;

(DELL) Dell Computer Corporation 19,212,400 41.750 +0.188 +0.45%;

(CORL) Corel Corporation 18,505,500 33.063 +2.563 +8.40%;

(CSCO) Cisco Systems, Inc. 184,000 101.188 +1.375 +1.38%;

(GBLX) Global Crossing Ltd. 18,376,600 51.375 +4.500 +9.60%;

(ORCL) Oracle Corporation 15,076,200 79.813 -4.813 -5.69%.

Hai dimenticato la password?