IL MIBTEL SCIVOLA A -4,03% IN CINQUE SEDUTE

16 dicembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

Quarta settimana consecutiva di ribassi per Piazza Affari che ieri ha chiuso con una perdita per il Mibtel, dall’11 Dicembre, del 4,03%.

Anche il Fib30 di dicembre perde quasi un punto percentuale a partire da venerdì 9, e segna quota 43.635.

Non c’e’ scampo per nessun titolo in queste sedute di scadenze tecniche dove la ritrovata stabilità politica americana non aiuta i mercati europei più preoccupati dal crollo del Nasdaq che dalla possibilità di un calo dei tassi USA che la Fed potrebbe decidere nei prossimi giorni.

E a Piazza Affari nemmeno i titoli tradizionali della old economy fanno da rifugio.

Solo Eni, a +0,68% nel bilancio settimanale, e Italgas, a +2,57%, escono indenni dalla debacle generalizzata.

Per gli altri titoli, fatta salva qualche rara eccezione, il segno negativo la fa da padrone assoluto.

Pesanti perdite settimanali tra le utilities: Enel -2,65%, Edison -3,82%, Aem -8,49%.

Male anche i bancari e gli assicurativi per le prospettive della sentenza relativa alla restituzione da parte degli Istituti di credito degli interessi e per il rating al ribasso comunicato per tutta Europa da parte di Goldman Sachs.

Banca Rolo -9%, Mediobanca -7%, Generali -5,21%.

Stabile solo San Paolo ferma al termine delle cinque sedute a +0,39%.

Ancor peggio hanno fatto, come nelle altre borse del Vecchio Continente, i telefonici. Con Telecom a -6,34% nell’attesa dell’esame della Consob per il mancato buy back delle risparmio.

Mentre Olivetti e Tecnost hanno perso oltre l’11% nonostante le voci dell’arrivo di un nuovo socio -forse un Fondo americano- pronto a rilevare il 3% della società.

Anche Seat non si riprende e crolla del 10%, seguito dagli altri titoli editoriali come Mediaset a 7%. Nel settore vede positivo invece Caltagirone a +2,4% sempre su base settimanale.

Il Nuovo Mercato ancor più influenzato dalla debolezza del Nasdaq e dal crollo di Microsoft incassa in settimana cali ancor più vistosi.

Datamat scivola a -17,2%, eBiscom a -16%, Tiscali a -3,4%.

Per quanto riguarda le matricole della settimana El.En perde il 20%, Meliorbanca invece ha guadagnato il 3,5%.

Dopo essere stato collocato è stato invece bloccato dagli sponsor il titolo Sitcom per carenza di richieste. Ma la società di produzione televisiva e alcuni risparmiatori hanno avviato un ricorso.

Hai dimenticato la password?