I millennials hanno grande fiducia nelle crypto

7 novembre 2018, di Redazione Wall Street Italia

A cura di Matteo Oddi

Questa è la conclusione a cui sono arrivati gli autori di Millennials With Money, una ricerca pubblicata da Edelman, società di consulenza in comunicazione e relazioni pubbliche.

Per realizzare questo studio, sono stati presi in considerazione cittadini americani di età compresa tra i 24 e i 38 anni con un reddito personale o familiare di 100.000 dollari all’anno o con un investimento pari a 50.000 dollari. Oltre a questo campione di base, i ricercatori hanno incluso anche due gruppi di confronto nello studio, uno composto da 500 millennials non benestanti (ponderato per essere simile dal punto di vista demografico ai loro compagni più abbienti) e 500 membri benestanti della cosiddetta Generazione X (39-52 anni).

I risultati indicano il 25% degli intervistati possiede già alcune criptovalute. E un altro 31% è attivamente interessato a questo argomento.

“Dal punto di vista demografico il settore delle criptovalute è praticamente dominato dai millennials, che contano per circa metà degli utenti”, fa notare Anatoliy Knyazev di Exantech, fondo di venture capital in startup tecnologiche.

Il rapporto afferma inoltre che i millennials costituiscono la generazione più grande per dimensioni negli Stati Uniti e che rappresentano più di un quarto della popolazione totale del paese. I ricercatori ritengono che questa sia la fascia demografica più versatile ed istruita. Si nota che si tratta della prima “generazione digitale”, che ha vissuto sia una fase di prosperità economica e che di crisi economica. E questi fattori renderebbero i millennials molto flessibili, secondo gli autori dello studio.

Vale la pena segnalare che i millennials si dicono anche insoddisfatti o quantomeno sospettosi dell’attuale sistema finanziario. Tre quarti dei giovani benestanti temono che il sistema finanziario globale venga violato e i loro dati personali rubati. Le stesse preoccupazioni sono condivise dal 58% degli intervistati meno abbienti. E il 74% ritiene che la blockchain possa rendere più sicuro il sistema finanziario.

Hai dimenticato la password?