GURU MERRILL LYNCH PREVEDE CRASH A WALL ST.

21 ottobre 1999, di Redazione Wall Street Italia

Nonostante Wall Street sia oggi in gran rialzo (S&P +1,83%, Nasdaq +2,90%), suona l’allarme a New York in pochi riservati circoli. Secondo quanto WallStreetItalia.com e’ in grado di riferire, Bob Farrell, uno dei guru della borsa americana e senior investment advisor della Merrill Lynch, ha appena inviato ai clienti un rapporto in cui scrive: il mercato azionario Usa e’ alle soglie di un forte, improvviso ribasso.

Nel rapporto Farrell scrive d’essere convinto che il calo di quest’anno dei maggiori indicatori di borsa dai massimi della scorsa estate, sara’ maggiore del sell-off dell’anno scorso scatenato dalla crisi in Russia e sui mercati asiatici. Nel 1998 gli indici Standard & Poor’s 500 e Dow Jones registrarono ribassi di circa il 20%, ma poi recuperarono velocemente quando la Federal Reserve decise di evitare un crash finanziario e valutario globale immettendo liquidita’. La Fed infatti ribasso’ per ben tre volte i tassi d’interesse Usa.

Farrell – che non e’ uno di quei personaggi di seconda fila, ma anzi e’ nella ”Top 5” dei guru di Wall Street – ritiene che sia soltanto questione di tempo prima che l’ottimismo a tutti i costi e il rialzismo a oltranza si avviino alla capitolazione, e ovviamente sara’ troppo tardi rispetto ai moniti cosi’ chiari di Alan Greenspan.

Lo scenario infatti, per lo stratega azionario della Merrill Lynch, e’ il seguente:

– Ci sara’ un crack tra i leaders del mercato, cioe’ le blue chips.

– Proseguira’ l’irrigidimento della politica monetaria da parte della Fed.

– I numeri dell’inflazione continueranno a crescere.

– Il dollaro e’ in calo e rimarra’ debole.

– Si verifichera’ un forte deterioramento della fiducia degli investitori.

Con il Dow e lo S&P 500 in calo di circa il 12% dai massimi dell’estate scorsa (rispettivamente agosto e luglio) ”siamo a mala pena a meta’ strada, nella caduta degli indici”, scrive Farrell.

Hai dimenticato la password?