Guerra dazi: segnali di distensione, Cina apre dialogo con Usa

15 novembre 2018, di Mariangela Tessa

Si moltiplicano i segnali su un possibile accordo tra Cina e Usa sul fronte commerciale. In attesa dell’incontro di fine mese al G20 tra il presidente Usa Donald Trump e la controparte cinese Xi Jinping, Pechino avrebbe inviato una risposta scritta alle domande americane su una vasta riforma del commercio in un passaggio che potrebbe facilitare l’avvio di negoziati per porre fine alla guerra commerciale tra le due potenze.

E’ quanto hanno riferisce l’agenzia Reuters, citando tre fonti del governo americano. La notizia, se confermata, sembrerebbe andare nella direzione voluta dall’Amministrazione americana, che nei giorni scorsi aveva fatto intendere di non aver nessuna intenzione di iniziare i negoziati formali sul commercio in assenza di proposte concrete da parte della Cina sulle proprie richieste.

Le fonti non hanno fornito altri dettagli sul contenuto delle risposte. Non è chiaro se le risposte comprendano concessioni in grado di soddisfare le richieste di cambiamento di Trump.

Di certo, le due parti hanno mantenuto posizioni distanti durante gli ultimi mesi e una persona al corrente della risposta cinese ha fatto sapere che, nella lettera, Xi avrebbe ribadito la necessità di eliminare i dazi, compresi quelli sulle importazioni di acciaio e alluminio.

Il presidente americano Donald Trump ha imposto dazi per 250 miliardi di dollari su prodotti cinesi di importazione per ottenere alcune concessioni da Pechino sulla lista di richieste che cambierebbero i termini commerciali tra i due Paesi. La Cina ha risposto con dazi sull’import di beni Usa.

 

Hai dimenticato la password?