GRANDI RISTRUTTURAZIONI ALLA COCA-COLA

29 ottobre 1999, di Redazione Wall Street Italia

Douglas Ivester, presidente e amministratore delegato della Coca-Cola (vedi KO, quotazioni interattive) ha terremotato stamattina il management del colosso Usa delle bibite, annunciando una serie di ristruturazioni e cambiamenti molto radicali per una multinazionale.

Secondo gli analisti di Wall Street l’annuncio di Ivester va interpretato in un solo modo: un avvertimento al senior management della societa’ che un altro anno fiscale come quello in corso non sara’ piu’ tollerato. ”Non e’ soddisfatto ne’ della performance del titolo in borsa, ne’ degli ultimi risultati trimestrali di bilancio”, ha commentato l’analista di una banca d’affari di New York.

Il titolo Coca-Cola ha cominciato a scivolare da giugno, ha poi raggiunto i minimi anche per la vicenda dell’avvelenamento in Europa, passando da quote vicine ai 70 dollari addirittura all’area dei 40 dollari. Poi si e’ verificata una ripresa, e stamattina alla borsa di New York il titolo quotava 58 e 7/16.

Circa i cambiamenti varati, Ivester ha consolidato le precedenti sette divisioni di business in tre nuove unita’, che riporteranno direttamente a lui. E’ nella carte anche la promozione dell’attuale vice-presidente e ”controller” Gary Fayard, a nuovo direttore finanziario. La nomina prevede pero’ l’approvazione da parte del consiglio di amministrazione della Coke, che si riunira’ a dicembre.

”La nuova struttura che annunciamo oggi – ha detto Ivester – ci permettera’ di andare avanti con un miglior allineamento delle risorse, sempre a fronte di altissimi volumi e opportunita’ di profitto che prevediamo nel nostro futuro”.

Hai dimenticato la password?