Google sperimenta a Toronto la sua città del futuro

23 ottobre 2017, di Alberto Battaglia

Google ha presentato il suo progetto di città “intelligente”: si troverà a Toronto, in Canada, avrà il nome di “Sidewalk Toronto” e richiederà 50 milioni di investimenti per uno spazio di 12 acri, distribuiti su parte delle rive del lago Ontario.

Il mondo immaginato da Google oltre a essere iperconnesso (wi-fi ovunque) andrà incontro ai bisogni dei cittadini con servizi automatici di taxi e pulmini elettrici marcianti su corsie apposite che e che sostituiranno le classiche auto . Poi gli edifici, il cui design e materiali saranno pensati per essere facilmente modificati dall’utilizzatore.

Il tutto nasce dall’opportunità offerta dal concorso indetto da Toronto, la cui intenzione era scegliere un progetto per la ristrutturazione di 800 acri di terreno a bordo lago. Ad vincere è stata proprio una consociata di Google, la Sidewalk Labs diretta da Dan Doctoroff; l’annuncio è avvenuto la settimana scorsa alla presenza del premier canadese Justin Trudeau e quello di Alphabet Eric Schmidt.

I lavori per la realizzazione del progetto inizieranno il primo novembre. Per la Sidewalk Labs è certamente l’opportunità per mettere in pratica la sua mission, cioè creare nuove soluzioni per soddisfare i bisogni della cittadinanza utilizzando le nuove tecnologie.

Fra le promesse più ambiziose c’è quella del controllo del clima che, secondo quanto anticipato, dovrebbe essere regolato da alcuni schermi anti vento e anti pioggia. I riscontri continui con la popolazione, poi, saranno una chiave fondamentale per adattare questa pianificazione urbanistica che ha i caratteri dell’utopia con una realizzazione nella quale la gente si possa davvero sentire a casa.

Hai dimenticato la password?