FUTURES: SI PREVEDE UN RALLY, MA OCCHIO AI DATI

29 settembre 2006, di Redazione Wall Street Italia

A un’ora e mezza dall’apertura delle borse, i contratti sugli indici Usa sono positivi.

Ieri i listini hanno chiuso in rialzo la seduta per la quarta volta consecutiva: il Dow Jones e’ ora ad un soffio dal massimo storico, dopo aver superato, durante le contrattazioni, il record di chiusura.

Spinti dal calo del greggio e dall’ottimismo sull’outlook economico, con gli utili societari ancora in progresso e la convinzione che la Fed non abbia piu’ intenzione di ritornare ad una politica monetaria restrittiva, gli indici azionari sembrano essere ben posizionati per estendere i guadagni degli ultimi giorni.

Molto importanti saranno a proposito i dati macro che verranno diffusi in giornata. Alle 14:30 ora italiana, saranno resi noti i numeri sulla spesa al consumo e sul reddito personale di agosto, alle 15:50 sara’ la volta del dato rivisto sulla fiducia Michigan, ed infine, alle 16:00 tocchera’ al Chicago PMI di settembre.

Per quanto riguarda le contrattazioni sul Nymex, il petrolio e’ debole anche in mattinata, come dimostra il calo di 51 centesimi dei futures con scadenza novembre, a quota $62.25. Alcune speculazioni, relative ad un possibile taglio della produzione da parte dell’OPEC, per bilanciare il forte incremento delle scorte, potrebbero avere l’effetto di limitare le vendite sull’oro nero.

Relativamente al comparto societario, si prevede una giornata positiva per la societa’ di chip Advanced Micro Devices, sull’accordo siglato con Founder Technology, secondo produttore cinese di Personal Computer.

Debolezza, invece, per la societa’ di consulenza, Accenture, dopo aver riportato una trimestrale in cui i ricavi si sono attestati ad un livello infeirore a quello atteso dagli analisti. Lo stesso dicasi per Tibco Software. Rally, invece, per Research In Motion, balzato del 19% dopo la chiusura di giovedi’ grazie ai brillanti risultati trimestrali.

Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 8 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

Sugli altri mercati, sul valutario, in calo l’euro a quota $1.2664. L’oro arretra di $4.00 a $606.90 all’oncia. In progresso i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ sceso al 4.59%.

Alle 13:50 (le 7:50 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 avanza di $2.00 punti a 1349.30.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 segna +5 punti a 1678.50.

Il contratto sull’indice Dow Jones e’ in rialzo di 20 a 11789.

Hai dimenticato la password?