FUTURES: FOCUS SU DATI E BEAR STEARNS

20 dicembre 2007, di Redazione Wall Street Italia

Ad un’ora e mezza dall’apertura delle borse i contratti sugli indici Usa sono in leggero rialzo (vedi quotazioni a fondo pagina) il che lascia prevedere un avvio sopra la parita’ per l’azionario.

Il calendario economico prevede il rilascio di numerosi dati macro che potrebbero fornire una direzione ai listini. Prima del suono della campanella saranno rilasciati gli aggiornamenti sul Prodotto Interno Lordo del terzo trimestre (dato finale – prevista una conferma del +4.9%) e sul mercato del lavoro. Alle 16:00 ora italiana sara’ la volta el Superindice, alle 18:00 sara’ duffuso il dato sul Philadelphia Fed.

Importanti saranno anche i numeri che veranno rilasciati dal colosso bancario Bear Stearns (BSC). Come per Morgan Stanley (MS) anche in questo caso sono previste ulteriori svalutazioni legate alla crisi dei mutui subprime. Bear Stearns potrebbe rappresentare un significativo catalizzatore per il trading giornaliero. “Dopotutto erano suoi i due fondi collassati all’inizio della stagione estiva per l’esposizione sul rischioso business dei subprime che ha dato origine al caos che ne e’ seguito” ha affermato Tim Smalls di Execution LLC in Connecticut.

Luci accese anche sui titoli tecnologici che potrebbero trovare supporto nela buona trimestrale diffusa nell’after hour di ieri sera dal colosso software Oracle (ORCL) Il titolo sale del 6.65% nel preborsa a $22.14. Grande attenzione sara’ riposta piu’ tardi sui numeri del corriere internazionale FedEx (FDX) generalmente considerato un barometro dell’economia.

Mercato super-volatile. E con news gratis, certamente non guadagni. Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link style="color:blue">INSIDER

Sugli altri mercati, ancora in rialzo il greggio. Nelle contrattazioni elettroniche i futures con consegna gennaio segnano un progresso di 30 centesimi a $91.54 al barile. Sul valutario, l’euro e’ in ribasso nei confronti del dollaro a quota 1.4328. L’oro perde $2.30 a $803.10 all’oncia. In rialzo i Titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ sceso al 4.05%.

Alle 14:00 (le 8:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P500 e’ in rialzo di 0.80 punti a 1465.70.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 segna +6.75 punti a 2064.00

Il contratto sull’indice Dow Jones guadagna 15 punti a 13313.

parla di questo articolo nel Forum di WSI

Hai dimenticato la password?