Fisco: boom per il 730 precompilato, superati i 2 milioni di invii

12 luglio 2017, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – Oltre 2 milioni i modelli 730 precompilati trasmessi all’Agenzia delle Entrate finora. A dare i numeri del boom è la stessa Amministrazione finanziaria che ricorda la deadline per la presentazione della dichiarazione dei redditi 2017, il 24 luglio prossimo.

Sono passati già due anni dall’avvio del modello 730 precompilato e sempre più italiani scelgono tale forma di denuncia dei redditi fai da te in cui l’Agenzia inserisce alcuni dati in suo possesso, rendendo più semplice la dichiarazione. Da quest’anno inoltre sono presenti le spese sanitarie e quindi il tutto è reso ancora più agevole per il contribuente che può scegliere di inviare la dichiarazione così com’è oppure integrarla con altri dati e modificarla.

Nel primo casso si sarà esonerati da qualsiasi controllo formale. Ma come accedere al 730 precompilato? Sul sito dell‘Agenzia delle Entrate è presente un’apposita sezione dedicata alla dichiarazione dei redditi precompilata in cui si potrà visualizzare e stampare la propria denuncia.

Secondo i dati resi noti dal partner tecnologico Sogei, fino al 10 luglio, sono stati già trasmessi autonomamente dai cittadini circa 2 milioni di dichiarazioni 730 e circa 100mila modelli Redditi PF. Un dato parziale 2017 a cui vanno potenzialmente sommati oltre 381mila modelli che risultano salvati e pronti per il click finale.

Per chi avesse necessità di assistenza l’Agenzia delle Entrate ha messo a disposizione un apposito canale Messenger di facebook, attivo dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 13.30 oltre ad un sito internet dedicato con le risposte ai dubbi più frequenti. Attivi anche i numeri 848.800.444 da rete fissa, 06 966.689.07 da cellulare e +39 06 966.689.33 per chi chiama dall’estero, operativi dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle ore 17 e il sabato dalle ore 9 alle ore 13

Hai dimenticato la password?