Fintech: due milioni per la Startup italiana che investe con l’intelligenza artificiale

23 novembre 2018, di Redazione Wall Street Italia

La rivoluzione tecnologica in atto nel settore finanziario prosegue. La prova la offre la promettente startup italiana MDOTM, advisor degli istituzionali cui offre strategie di investimento mirate con l’ausilio dell’intelligenza artificiale, la quale ha reperito due milioni di denaro fresco che servirà a sostenere la crescita su scala internazionale del gruppo FinTech.

Nello specifico MDOTM ha finalizzato un aumento di capitale da due milioni, operazione che è stata seguita dallo Studio Chiomenti e tramite la quale entrano nel capitale della società Banca Profilo, l’ex CEO di Unicredit e attuale presidente di Rothschild Federico Ghizzoni, Alida Carcano, fondatrice di Valeur Asset Management e Bi.Effe, family office che fa capo a Fabio Troiani, cofondatore e CEO di BIP, una delle più grandi società di consulenza europee e un gruppo di altri investitori privati.

I founder Tommaso Migliore e Federico Mazzorin mantengono il controllo della società con l’80% del capitale. La giovane società milanese, che ha uffici anche a Londra, si occupa dello sviluppo di strategie di investimento per i mercati finanziari utilizzando la tecnologia dell’Intelligenza Artificiale.

MDOTM si rivolge a investitori istituzionali come banche, family office, società di wealth management e SGR e li affianca per supportarli in specifiche aree dell’attività di investimento che richiedono un’alta specializzazione tecnologica.

MDOTM, che è appointed representative di Thornbridge Investment Management LLP, autorizzata e regolamentata dalla Financial Conduct Authority inglese (FCA), è stata l’unica Fintech europea selezionata per il programma di accelerazione in Silicon Valley di Google for Entrepreneurs proprio per il suo approccio alla ricerca nel campo dell’Intelligenza Artificiale.

Il portafoglio di ricerca di MDOTM si compone di diverse strategie quantitative che, utilizzando l’Intelligenza Artificiale e tecniche statistiche avanzate, mirano a sfruttare inefficienze – spesso spiegate dalla finanza comportamentale – nei mercati finanziari.

I nuovi capitali serviranno per accelerare il processo di scaleup internazionale e per fornire soluzioni sempre più avanzate ai propri clienti moltiplicando gli investimenti in Ricerca e Sviluppo, soprattutto nel campo del deep learning e del decision-making per la customizzazione delle reti neurali MLP (Multilayer Perceptron) proprietarie, ovvero i modelli matematici alla base dagli algoritmi di Intelligenza Artificiale.

Paolo Moia, Responsabile Asset Management di Banca Profilo, ha commentato: “È con grande piacere che supportiamo un team giovane che ha dimostrato di saper sviluppare una tecnologia d’avanguardia. Come banca puntiamo da sempre su innovazioni che possono cambiare i paradigmi della finanza, siano esse rivolte al consumatore o, come nel caso di MDOTM, a investitori istituzionali”.

Federico Ghizzoni, presidente di Rothschild Italia ed ex AD di Unicredit, ha commentato: “Sono felice di sostenere MDOTM in questa nuova fase. MDOTM si colloca in un segmento di mercato in grande crescita, anche come conseguenza delle direttive MIFID. Le banche e gli Asset Manager cercheranno sempre più un aiuto per i loro prodotti finanziari da parte di specialisti in particolari segmenti: MDOTM con le sue strategie sistematiche risponde a questa esigenza”.

Tommaso Migliore, co-founder e CEO di MDOTM (vedi foto), ha commentato: “Siamo entusiasti di iniziare con MDOTM questo nuovo capitolo affiancati da investitori di grandissima esperienza. I nostri modelli di investimento basati su Artificial Intelligence stanno dando risultati solidi e già da tre anni portano un grande valore ai nostri clienti. Con questo investimento abbiamo l’obiettivo di portare l’esperienza fin qui maturata in un contesto internazionale”.

Hai dimenticato la password?