EUROLANDIA, PREVISIONI DI FORTE CRESCITA

16 novembre 1999, di Redazione Wall Street Italia

Sono buone le prospettive di crescita per i prossimi due anni dei paesi dell’Unione Europea. Lo sviluppo economico dei paesi europei, secondo l’Economic Outlook dell’OCSE, dovrebbe crescere ad un ritmo superiore a quello degli Stati Uniti.

Secondo l’analisi infatti lo sviluppo del prodotto interno lordo europeo nel 2001 dovrebbe attestarsi intorno al 2,8%, contro il 2,3% di crescita attribuito agli Stati Uniti. E nettamente superiore a quello giapponese che non dovrebbe superare l’1,2%.

Ma nell’anno in corso e nel 2000 saranno sempre gli Stati Uniti ad essere la locomotiva mondiale. La crescita dovrebbe infatti essere il 3,8% quest’anno e il 3,1% nel 2000.

In particolare per quanto riguarda il nostro paese il PIL non crescerà più dell’1% nell’anno in corso e del 2,4% nel 2000. E all’Italia viene lanciato un monito. La flessione della competitività dovuta ad una modesta crescita della produttività, nonostante delle retribuzioni che però premono sull’inflazione. L’inflazione invece dovrebbe avere il seguente andamento: 1,6% nel ’99, 1,6% nel 2000 e 1,5% nel 2001.

Per quanto riguarda l’inflazione di Eurolandia,invece, rimarrà sotto il 2% per i prossimi due anni, con una prospettiva dell’1,3% nel ’99, dell’1,5% nel 2000 e dell’1,6% nel 2001. Ma in alcuni paesi si prevedono sforamenti.

Hai dimenticato la password?