Esenzione Canone Rai, per non pagare c’è tempo fino al 30 giugno

28 giugno 2017, di Mariangela Tessa

Conto alla rovescia per chi vuole chiedere l’esenzione parziale (relativa al secondo semestre) al canone Rai. Scade, infatti, il 30 giugno prossimo il termine per inviare la dichiarazione di non possesso ed evitare, quindi, l’addebito sulle bollette elettriche per la seconda metà dell’anno.

Il canone televisivo per il 2017 ammonta a 90 euro e viene suddiviso in 10 rate mensili, da gennaio a ottobre. Per chi voleva ottenere l’esenzione per tutto l’anno, dichiarando di non avere nessuna tv in casa, la scadenza era fissata al 31 gennaio, ma se le condizioni che consentono di ottenere l’esenzioni si sono verificate nella seconda parte dell’anno, c’è tempo fino al 30 giugno per accedere all’esenzione parziale, valida, appunto, per il secondo semestre (45 euro).

Attenzione. Chi salta questa scadenza e invia la comunicazione in ritardo, sarà esonerato solo dal primo gennaio 2018.

Per l’esonero deve inviare la dichiarazione anche chi ha attivato una nuova utenza ma non ha acquisto la tv. In questo caso, la dichiarazione di non possesso, ha durata solo annuale. Chi  non possiede la tv dovrà ricordarsi di ripeterla anno per anno.

La dichiarazione può essere inviata direttamente on line dal sito dell’Agenzia delle entrate da parte di chi è in possesso del pin, oppure tramite gli intermediari abilitati. Infine la dichiarazione può essere spedita via posta, tramite raccomandata con la copia di un documento di identità, all’indirizzo: Agenzia delle Entrate Ufficio di Torino 1, S.A.T. – Sportello abbonamenti tv – Casella Postale 22 – 10121 Torino.

Hai dimenticato la password?