Equitalia: si allungano tempi rottamazione cartelle

13 marzo 2017, di Mariangela Tessa

Dopo le anticipazioni dei giorni scorsi, ora è ufficiale: per la rottamazione delle cartelle esattoriali c’è tempo fino al 21 aprile, data prorogata rispetto al precedente 31 marzo. Lo ha comunicato l’Agenzia delle Entrate. Una sanatoria alla quale finora hanno aderito già oltre 400mila contribuenti allettati dai risparmi che possono arrivare al 50% e oltre e visto che non si pagano né interessi di mora, né sanzioni.

L’Agenzia delle Entrate, intanto, ha chiarito le regole per aderire, ‘rottamando’ i debiti con l’amministrazione fiscale centrale affidati, per la riscossione, ad Equitalia o a Riscossione Sicilia.

 

La rottamazione delle cartelle prevede in sintesi:

  • Via sanzioni e interessi di mora per i carichi Equitalia: si pagheranno solo le somme iscritte a ruolo a titolo di capitale, nonché gli interessi legali e di remunerazione.
  • Passano da 4 a 5 le rate previste dalla ‘rottamazione delle cartelle’: tre nel 2017 e due nel 2018. Inclusi i ruoli emessi fino a tutto il 2016.
  • Il 70% delle somme dovute dovrà essere versato nel 2017 e il restante 30% nel 2018.
  • Per il 2017 la scadenza delle rate è fissata nei mesi di luglio, settembre e novembre e per il 2018 nei mesi di aprile e settembre

Come si legge sulla Stampa, tra le novità dell’ultim’ora:

“Contrariamente a quanto previsto all’inizio si potrà presentare domanda anche se si è deciso di fare ricorso contro una parte delle notifiche, mentre chi ha già in atto un contenzioso può aderire pagando solo un terzo della maggiore imposta. Che gli verrà restituita se vincerà il ricorso”, ha spiegato Gianluca Timpone, esperto di fisco tv e titolare dell’omonimo studio tributarista.

Equitalia recapiterà inoltre ai contribuenti i ruoli non ancora notificati con tanto di cartella, in modo da poterli comunque rottamare, senza lasciare così sospesi con il fisco a nostra insaputa.

Per presentare domanda c’è tempo dunque fino al 21 aprile. Poi entro il 15 giugno Equitalia ci comunicherà gli importi da pagare, che possono essere frammentati in 5 rate.

 

 

Hai dimenticato la password?