Economia: più della metà dei top manager è ottimista

17 luglio 2018, di Daniele Chicca

Sebbene con meno slancio del recente passato, si conferma un certo ottimismo generale delle società a livello mondiale: nel secondo trimestre un amministratore delegato d’impresa su due si dichiara infatti “ottimista” sulle prospettive dell’economia.

Lo rivela l’International Business Report stilato da Grant Thornton, un’indagine condotta tra 2.500 CEO di 36 nazioni diverse durante il periodo aprile-giugno. Nel 54% dei casi, infatti (percentuale in calo rispetto al 61% del campione di top manager nel trimestre precedente), la visione è ottimista.

Il 59% degli interpellati (in questo caso valore in crescita dal 57% precedente) prevede un incremento dei fatturati societari. A fronte della tendenza generalmente positiva di fondo, si notano atteggiamenti particolarmente divergenti a seconda delle aree geografiche di attività.

In Cina, per esempio, le aspettative di crescita salgono del 14%, raccogliendo il consenso per del 79% dei  manager intervistati; mentre negli Usa e nella Unione Europea le aspettative diminuiscono rispettivamente dell’11% per il 78% degli intervistati e del 14% sul 46% del campione.

A livello di singoli Stati, per gli imprenditori e top manager italiani il consenso si dimezza, passando dal 30% al 16% degli intervistati, per la Francia da 75% a 38%, nel Regno Unito – complice anche l’incertezza legata Brexit – da 31% a 17%. Tiene meglio invece la Germania, nonostante i problemi politici interni di Angela Merkel, dove il consensus passa dall’80% al 74%.

Hai dimenticato la password?