E’ UN GIALLO IL CASO DI J.P. MORGAN AL NYSE

17 dicembre 1999, di Redazione Wall Street Italia

L’indice Dow Jones e’ stato a lungo frenato dal comportamento di J.P. Morgan (JPM), stamattina in calo di 5 punti a 122, declino che ha pesato notevolmente in negativo sull’indice degli industriali.

La discesa, particolarmente vistosa in un mercato nel complesso in zona record, e’ stata conseguenza del commento di un analista della Merrill Lynch, Judah Kraushaar. Costui aveva fatto sapere che la J.P. Morgan avrebbe deluso le aspettative degli analisti, dichiarando utili trimestrali inferiori a quelli stimati. E percio’ ne aveva ”abbassato” il rating.

Vista il calo del titolo (JPM) al New York Stock Exchange, la J.P. Morgan ha dovuto precisare che, secondo le informazioni attualmente disponibili, non prevede nessuna sopresa negativa in merito alla performace trimestrale dei profitti.

La precisazione ha prodotto un evento altamente sospetto. L’analista della Merrill Lynch ha parlato subito dopo con i funzionari della J.P Morgan, ha rivisto il suo precedente commento negativo, non solo, ha aumentato seduta stante il rating della banca, raccomandandone il titolo come ”buy”.

Morale della favola: il titolo ha avuto un immediato recupero, e da meno 5 punti e’ attualmente in rialzo di 2 e 1/16 (+1,60%), a quota 130.

Hai dimenticato la password?