E*TRADE SI LANCIA NELLA CONSULENZA FINANZIARIA

6 gennaio 2000, di Redazione Wall Street Italia

E*Trade comincera’ a offrire nel prossimo futuro consulenza finanziaria ai clienti che utilizzano il sito per effettuare trading online.

Si tratta di una novita’ assoluta nel settore, poiche’ finora gli utenti dei broker via internet, negli Stati Uniti, si limitavano a offrire la possibilita’ di effettuare transazioni in borsa, avere quotazioni in tempo reale, piu’ qualche ricerca e analisi di borsa, e al limite la partecipazione a un chat room con altri investitori. Non si poteva pero’ ottenere, finora, il tipo di pianificazione finanziaria, tagliata ad hoc per il cliente, di cui molti investitori hanno invece bisogno (lo si capisce dalle loro richieste), soprattutto per le fasce di eta’ piu’ mature.

E*Trade e’ certamente la piu’ innovativa delle istituzioni finanziarie che hanno scelto l’internet come strumento per veicolare gli investimenti in orsa. Oltre a E*Offering (un’unita’ separata che si occupa di Ipo) tra poco la societa’ varera’ anche un istituto di credito vero e proprio, e fara’ da banca (vedere un precedente articolo di Wall Street Italia).

Circa la consulenza finanziaria, dunque, l’obbiettivo e’ di non avere niente di meno (e chissa’, forse qualcosa di piu’) rispetto alle tradizionali banche d’affari e alle case di brokeraggio che hanno sempre offerto ai propri clienti il cosidetto pacchetto ”full service”, cioe’ servizi personalizzati.

Molto probabilmente E*Trade entrera’ nel campo della consulenza finanziaria automatizzata online. Cio’ presuppone, ovviamente, che molti investitori abbiano bisogno di consigli, e che abbiano gia’ espresso chiaramente questa esigenza. Soprattutto in mercati volatili come l’attuale.

Cio’ che accade a Wall Street e’ dunque singolare: da una parte ci sono gli stock broker tradizionali come Morgan Stanley e Merrill Lynch che cercano di non farsi spiazzare e hanno varato proprio in questi mesi servizi di trading online; dall’altra in futuro si vedranno sempre piu’ broker online come E*Trade che cercheranno di offrire in via incrementale un servizio simile a quello dei ”full broker”, come Morgan Stanley e Merrill Lynch.

Hai dimenticato la password?