Dividendi globali, crescita ai massimi da tre anni

20 novembre 2017, di Alberto Battaglia

Il tasso di crescita dei dividendi distribuiti su scala globale raggiunge un nuovo massimo da tre anni a questa parte: è quanto emerge dall’indice Janus Henderson Global Dividend, che analizza periodicamente i dividendi distribuiti dalle prime 1.200 società per capitalizzazione di mercato.

Rispetto a quelli distribuiti nel terzo trimestre 2016, i dividendi sono cresciuti del 14,% a 328,1 miliardi di dollari, un record per questo periodo dell’anno. L’indice Janus Henderson Global Dividend raggiunge quota 168,2, anch’esso ai massimi da tre anni

Se si parla dei dividendi sottostanti, ossia rettificati per i tassi di cambio i dividendi straordinari una tantum e altri fattori, la crescita è stata dell’8,4% su scala mondiale. Tale crescita si è verificata in tutte le aree economiche prese in esame, sebbene con ampie differenze. Avanza maggiormente il Regno Unito (+17,5% sottostante) dopo i dati sottotono dell’anno precedente, mentre restano indietro i mercati emergenti gravati dal rallentamento della Cina (in calo per il terzo anno di fila) con un rialzo limitato al . In Europa il miglior Paese nel tasso di crescita nella distribuzione di dividendi nel terzo trimestre è la Spagna, con un miglioramento sottostante del 13,3%. In tutta Europa oltre il 90% delle società ha incrementato le distribuzioni rispetto all’anno precedente.

 

I dividendi in Nord America dominano il terzo trimestre, con quattro dollari su dieci delle distribuzioni globali, con una crescita sottostante rapida sia negli Stati Uniti che in Canada, rispettivamente del 9,2% e dell’11,0%. Un record, infine, per i dividendi erogati nella regione Asia Pacifico (Giappone escluso): il totale è salito del 36,2% a 69,6 miliardi di dollari, in particolare grazie al dividendo straordinario una tantum pagato a Hong Kong, ma anche la crescita sottostante è stata notevole, del 12,1%.

Le previsioni di Janus Henderson per il complesso del 2017 sono stati rivisti al rialzo con una distribuzione stimata a 1.249 miliardi di dollari in dividendi, un aumento del 7,4% in termini complessivi e del 7,3% in termini sottostanti.

Hai dimenticato la password?