CREDITO VALTELLINESE: SU GLI UTILI E IL DIVIDENDO

15 marzo 2000, di Redazione Wall Street Italia

Utile d’esercizio e dividendo in crescita a due cifre per il Credito Valtellinese che ha portato a quota 20 mila il numero di clienti del suo canale virtuale Banc@perta.

L’utile di esercizio ’99, informa oggi un comunicato dell’istituto di credito di Sondrio, si è attestato a 43,6 miliardi con una progressione del 38,4%.

All’assemblea dei soci convocata per il 29 aprile verrà proposto un dividendo pari a 700 lire per azione, quindi l’11% in più rispetto all’esercizio precedente.

In sensibile aumento anche la raccolta diretta (+12,3% a 3 mila 965 miliardi) e quella indiretta (+18,6% a 6 mila 171 miliardi) di cui 2 mila 729 miliardi in gestioni patrimoniali (+12,9%).

In flessione invece, del 6,9%, il margine di interesse sceso a 127,1 miliardi a causa “dell’allineamento dei tassi italiani a quelli europei”, e anche (-8,2%) il margine di intermediazione (254 miliardi “per il ribasso delle quotazioni dei titoli”). In aumento di solo lo 0,4% i costi operativi; -4,5% il costo del personale.

Positiva di 38,6 miliardi la gestione straordinaria dovuta soprattutto al collocamento sul mercato della quota detenuta nel Credito Artigiano. La nota diffusa dall’istituto ricorda fra l’altro che l’anno scorso è stata acquisita la Cassa San Giacomo di Caltagirone.

Hai dimenticato la password?