CIO Pimco: “Niente allarmismi, ma è tempo di vendere”

13 aprile 2018, di Livia Liberatore

In un panel tenutosi giovedì durante il vertice UBS Global Wealth Management a Davos, Dan Ivascyn, l’uomo che ha sostituito Bill Gross come CIO di PIMCO, ha detto che è il momento di vendere e prendersi profitti. Secondo l’uomo responsabile dell’assegnazione di centinaia di miliardi di fondi, le tensioni geopolitiche e l’aumento dei tassi di interesse hanno creato una “situazione molto più fragile” rispetto all’inizio del 2016, quando il voto sulla Brexit e le elezioni americane pesavano sui mercati.

“I mercati dovrebbero essere un po’ più preoccupati. Ovunque tu fossi nella gamma di rischio uno o due anni fa, penso che dovresti essere ora un po’ più in basso “, ha detto Ivascyn, che ha aggiunto: “Non siamo eccessivamente allarmisti, ma pensiamo che sia tempo di tirare un po’ di rischio fuori dal tavolo”

Ivascyn non è l’unico preoccupato per l’intensificarsi della guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina: durante la settimana prima la Federal Reserve e poi la Banca centrale europea hanno rivelato nei loro verbali di riunione che entrambe le banche centrali vedono la guerra commerciale come il più grande rischio. Inoltre, le sanzioni russe e il conflitto in Siria hanno sconvolto i mercati globali nell’inizio di anno .

C’è poi il pericolo di una liquidazione di circa 20 mila miliardi di dollari di iniezioni di liquidità da parte delle banche centrali: “Si intravedono con chiarezza segnali di aumento della volatilità associati ad alcune incertezze sull’operato delle banche centrali e all’incertezza politica negli Stati Uniti, nei mercati emergenti e in Europa”, ha detto Ivascyn.

Hai dimenticato la password?