Cattolica Assicurazioni da comprare?

1 febbraio 2017, di Marco Magnani

Cattolica Assicurazioni da comprare ?

Nonostante ripeto spesso le stesse cose da molti anni oggi come il primo girono ripeto,  a coloro che mi chiedono come  decidere quali Azioni  comprare o vendere ,  sempre e solo a stessa cosa :  “i numeri”.

“I numeri” , sta a significare che solo la lettura dei bilanci, una corretta valutazione dei numeri riscontrati in essi,  possono definire esattamente se vale la pena o meno di acquistare o vendere un titolo.

Certo stiamo parlando di definire il valore di una società, di conseguenza del rispettivo titolo, e possibilmente non va fatto con un solo metodo, personalmente ne utilizzo cinque ed in relazione del profilo di azienda e settore ne medio almeno tre.

Chiaro è che la differenza tra un analista e l’altro può dare differenze sul risultato anche nell’ordine del 30%, chi avrà quindi ragione?

Qui entra in campo l’esperienza, il buon senso, la matematica…

Personalmente amo confrontare l’analisi fondamentale con l’analisi tecnica di indicatori che ho personalmente creato ed alcuni dei quali ho ereditato da una persona che è stata il mio riferimento negli studi.

Vediamo un esempio attualmente interessante, Cattolica Assicurazioni.

Non starò a commentare i  dati di bilancio in quanto chi mi segue li saprà interpretare da solo, li  espongo solo per far capire che il calcolo del Fair Value richiede l’analisi di minimo 4 anni di attività dell’azienda ed una proiezione dell’anno in corso, proiezione che può essere fatta più o meno bene, ed ovviamente incide sul calcolo del Fair Value (può essere quindi parte della differenza di risultato da un analista all’ altro).

Da questi numeri si arriva quindi a calcolare il Fair Value del titolo con le relative fasce Buy e Sell, che attualmente si attesta circa a 6,5 euro ad azione.

Il prezzo quindi non è molto distante dal suo Fair Value ed è lontano dalla fascia Buy ed ancor di più dalla fascia Sell, quindi a prima vista sarebbe un titolo da non comprare.

In questi casi un’ attenta osservazione degli indicatori tecnici può aiutare a decidere come comportarsi, ecco perché vanno a mio avviso confrontati.

Partendo dall’ indicatore Simple fair Value sul ciclo Economico (durata circa 5 anni) è possibile costatare che il titolo sta facendo un triplo minimo ed è in piena zona Buy.

In questo caso l’analisi tecnica calcola un Simple Fair Value più Buy dell’analisi fondamentale.

Anche sul ciclo Biennale il titolo si trova in zona Buy e pare pronto ad una inversione di tendenza.

In riferimento al ciclo Annuale invece, c’è già stata un’inversione di tendenza ed il titolo su questo ciclo è già rialzista.

In sostanza questo titolo è ancora buono per essere acquistato nel lungo periodo, nonostante l’analisi fondamentale ha collocato l prezzo attuale vicino al fair Value (Il Valore del Fair Value peraltro verrà rivisto con la pubblicazione del consolidato 2016, ciò potrebbe aumentarne il Fair Value e ricollocare il titolo in zona Buy).

Per l’ottimizzazione del timing d’ ingresso andranno verificati i sotto cicli, attraverso gli stessi strumenti visti presenti sul sito in riferimento ai cicli più brevi.

Attualmente il titolo sta rintracciando sul ciclo Intermestrale.

Prossimo primo target di tale rintracciamento 5,5.

Ed infine sul ciclo Economico sta per iniziare un ciclo di forza relativa del titolo maggiore rispetto all’indice All-Share.

Quindi i titoli cattolica nei prossimi anni saliranno più del benchmark.

In conclusione ottimizzando il timing d’ ingresso, le azioni cattolica assicurazione sono sicuramente un ottimo investimento nel lungo termine.

Approfitta della nostra offerta promozionale all-inclusive, è inoltre attivabile gratuitamente la versione demo della durata di un mese senza vincoli di rinnovo. Essa comprende tutti i servizi disponibili sul sito e 25 corsi di formazione inclusi nella promozione di Rating Consulting.

http://www.ratingconsulting.eu/home/services/attiva-la-prova-gratuita?p=3&t=ott2016

 

 

 

 

Hai dimenticato la password?