CASE: PREZZI IN CALO IN INGHILTERRA, PERDE COLPI ANCHE LONDRA

29 ottobre 2007, di Redazione Wall Street Italia

I prezzi delle case in Gran Bretagna sono scesi a ottobre per la prima volta in due anni, e a cedere terreno è anche il centro di Londra. E’ quanto mostra una ricerca svolta da Hometrack fra 6.000 agenti immobiliari, secondo cui il costo medio di una casa in Inghilterra e Galles a ottobre è sceso dello 0,1% rispetto a settembre a 176.100 sterline.


I prezzi nel centro di Londra e nel ‘financial district’, la zona intorno alla City, sono scesi dello 0,5%, più che in qualsiasi altra parte del paese, a dimostrare una possibile inversione di tendenza dopo un boom immobiliare durato un decennio.

I consumatori inglesi sono alle prese con un debito record di 1.400 miliardi di sterline, più difficile da finanziare dopo che in tassi d’interesse sono saliti ai massimi di sei anni. Intanto la crisi dei mutui ‘subprime’ e i costi del credito più alti stanno minacciando posti di lavoro e retribuzioni (gran parte delle quali avvengono sotto forma di bonus) nelle grandi banche della City.

“Dopo diversi mesi di fiducia in calo da parte degli acquirenti, domanda più debole e vendite in declino, i prezzi erano destinati a soffrirne”, dice in una nota Richard Donnell, capo della ricerca di Hometrack. Rispetto ad un anno prima – scrive la Bloomberg – i prezzi immobiliari in Gran Bretagna sono scesi del 4,4%.

Hai dimenticato la password?