Canada, strage in moschea. Premier: “attentato contro musulmani”

30 gennaio 2017, di Laura Naka Antonelli

Strage in una moschea di Quebec City, in Canada. Il bilancio è di sei persone morte e otto feriti, in quello che il premier canadese Justin Trudeau ha definito “un attacco terroristico contro i musulmani”. Dalle prime ricostruzioni emerge che alcuni uomini hanno aperto il fuoco sui fedeli, in moschea per recitare la preghiera della sera.

Rabbia del premier canadese Trudeau contro l’attacco terroristico che ha colpito la moschea di Quebec:

“Condanniamo questo attacco terroristico contro i musulmani, avvenuto in un centro di rifugio e di fede. Mentre le autorità indagano ancora e i dettagli continuano a essere confermati, spezza il cuore assistere a una tale violenza senza senso. La diversità è la nostra forza, e la tolleranza verso le religioni è un valore a noi caro, in quanto canadesi”.

Lasciate qui sotto commenti, news e rumor, le vostre esperienze, tutto quello trovate in Rete e ciò che vi passa per la testa. Tutti gli aggiornamenti in tempo reale sul LIVE BLOG (SOTTO).

Il Liveblog è terminato

30 gennaio 20178:28

La polizia ha arrestato due uomini, presunti sospetti nella strage alla moschea di Quebec City. Il quotidiano locale Le Soleil ha riportato che la polizia ha ammesso che è possibile che un terzo uomo sia in fuga anche se successivamente la portavoce Chistine Coulombe ha comunicato che “nulla, al momento, ci porta a credere che ci potrebbero essere altri sospetti legati a questo evento”.

30 gennaio 20178:30

Sempre Le Soleil riporta che uno dei sospetti ha 27 anni ed era in possesso di un fucile AK-47.

30 gennaio 20179:48

Rabbia del premier canadese Trudeau contro l’attacco terroristico che ha colpito la moschea di Quebec: “Condanniamo questo attacco terroristico contro i musulmani, avvenuto in un centro di rifugio e di fede. Mentre le autorità indagano ancora e i dettagli continuano a essere confermati, spezza il cuore assistere a una tale violenza senza senso. La diversità è la nostra forza, e la tolleranza verso le religioni è un valore a noi caro, in quanto canadesi”. 

30 gennaio 20179:50

Philippe Couillard, premier del Quebec, ha definito l’attentato “un atto terroristico” e ha assicurato che il governo è solidale con la popolazione musulmana della città. In un tweet ha scritto: Il Quebec rigetta in modo categorico questa violenza barbarica. Tutta la nostra solidarietà va alle famiglie delle vittime, ai feriti e alle loro famiglie”.

30 gennaio 20179:52

La moschea era stata già attaccata in precedenza. A giugno, nel mese sacro del Ramadan, una testa di maiale era stata lasciata nelle sue vicinanze e nelle settimane successive, una lettera islamofobica era stata recapitata nell’area.

30 gennaio 201710:15

“La stragrande maggioranza di cittadini di fede islamica rifiuta terrorismo di matrice islamista anzi sono spesso vittime e bersagli”. Lo ha detto il premier Paolo Gentiloni commentando l’attacco alla moschea di Quebec.

Hai dimenticato la password?