Cacciato Tillerson, Trump lo rimpiazza con direttore CIA

13 marzo 2018, di Daniele Chicca

Donald Trump rimodella la squadra diplomatica in vista del vertice storico con il leader della Corea del Nord. Rex Tillerson, della cui dipartita si vocifera da mesi, lascerà il posto di Segretario di Stato e il suo incarico verrà assunto dal direttore della CIA. Ad annunciarlo è lo stesso presidente Usa in un tweet.

Se ne va così un altro tassello importante dell’amministrazione Trump: in aperta polemica con il presidente statunitense da un po’ di tempo, l’ex CEO di ExxonMobil farà le valigie per lasciare il posto Mike Pompeo a capo del prestigioso dicastero degli Esteri. A capo dell’agencia dell’intelligence verrà cooptata una donna Gina Haspel, la prima nella storia americana alla guida della CIA.

Secondo le indiscrezioni del Washington Post Trump avrebbe chiesto a Tillerson di farsi da parte venerdì, costringendo il segretario di Stato ad accorciare il suo viaggio in Africa. Da quando Tillerson ha accettato l’incarico a febbraio di un anno fa, i rapporti tra Casa Bianca e Dipartimento di Stato si sono deteriorati e sono giunti più segnali di gelo e del fatto che Tillerson e Trump non fossero sulla stessa frequenza d’onda su molti punti programmatici in ambito geopolitico.

Trump ha comunicato ai giornalisti che lui e Tillerson non avevano la stessa opinione sull’accordo nucleare stretto con l’Iran, che ha preso lui stesso in prima persona le decisioni sulla Corea del Nord e che pensa che Tillerson sarà “molto più contento adesso”. “Andavamo d’accordo ma non avevamo la stessa idea su diverse cose”.

Gli scontri e le divisioni tra i due hanno però portato alla inevitabile separazione, che arriva in un momento molto delicato sul piano diplomatico per gli Stati Uniti. Washington è impegnata infatti in una guerra commerciale con Europa e Cina, mentre sta cercando di firmare un accordo di pace con la Corea del Nord, con l’obiettivo di redimere gli Stati Uniti da una minaccia di attacco nucleare.

Il quotidiano americano controllato da Jeff Bezos sottolinea che Tillerson era considerato “troppo parte dell’establishment” e il cambio ai vertici avviene mentre sono in corso le trattative per le modifiche del Nafta, l’accordo di libero scambio fra Stati Uniti, Canada e Messico. Trump ha fiducia che Pompeo “sia la persona giusta” per il ruolo “in questo momento critico, continuando i nostri programmi per ripristinare la posizione dell’America nel mondo, rafforzando le nostre alleanza, affrontando i nostri avversari e lavorando per la denuclearizzazione della penisola coreana”.

“La sua esperienza nelle Forze armate, nel Congresso e come leader della CIA lo hanno preparato bene per questo nuovo ruolo e chiedo una sua rapida conferma” al Senato, ha fatto sapere il presidente, che ha comunque ringraziato Tillerson per il lavoro svolto in questi 14 mesi: “è stato fatto un grande lavoro, auguro il meglio a lui e alla sua famiglia”.

Il direttore della CIA Mike Pompeo avrà parecchio lavoro da sbrigare quando si insedierà come Segretario di Stato: Corea del Nord, Nafta e guerra in Siria i dossier più caldi

 

Hai dimenticato la password?